Tè verde: benefici e proprietà

By | Maggio 14, 2021
Tè verde

Il tè verde, originario della Cina e dell’India, viene consumato ed è acclamato per i suoi benefici per la salute per secoli in tutto il mondo, ma solo di recente ha guadagnato popolarità.

Il tè è la bevanda più consumata al mondo dietro l’acqua. Tuttavia, il 78% del tè consumato nel mondo è nero e solo il 20% circa è verde.

Tutti i tipi di tè, tranne la tisana, vengono preparati dalle foglie essiccate del cespuglio di Camellia sinensis. Il livello di ossidazione delle foglie determina il tipo di tè.

Il tè verde è ottenuto da foglie non ossidate ed è uno dei tipi di tè meno elaborati. Contiene quindi la maggior parte degli antiossidanti e dei polifenoli benefici.

Fatti veloci sul tè verde

Ecco alcune cose importanti da sapere sul tè verde.

  • il tè verde è stato utilizzato nella medicina tradizionale indiana e cinese
  • ci sono molti diversi tipi di tè verde disponibili
  • il tè verde può aiutare a prevenire una serie di disturbi tra cui il cancro
  • sono necessarie ulteriori ricerche per dimostrare i molti benefici per la salute che circondano il tè verde

Benefici per la salute del tè verde

Di seguito sono elencati i possibili benefici per la salute associati al tè verde. Il tè verde era usato nella medicina tradizionale cinese e indiana per controllare l’emorragia e guarire le ferite, aiutare la digestione, migliorare la salute del cuore e mentale e regolare la temperatura corporea.

Studi recenti hanno dimostrato che il tè verde può potenzialmente avere effetti positivi su tutto, dalla perdita di peso ai disturbi del fegato, al diabete di tipo 2 e al morbo di Alzheimer.

1) Tè verde e prevenzione del cancro

Secondo il National Cancer Institute, i polifenoli nel tè hanno dimostrato di diminuire la crescita del tumore in studi di laboratorio e su animali e possono proteggere dai danni causati dai raggi ultravioletti UVB.

Nei paesi in cui il consumo di tè verde è elevato, i tassi di cancro tendono ad essere inferiori, ma è impossibile sapere con certezza se è il tè verde a prevenire il cancro in queste particolari popolazioni o altri fattori dello stile di vita.

Alcuni studi hanno anche dimostrato gli impatti positivi del tè verde sui seguenti tipi di cancro:

  • Seno
  • Vescica urinaria
  • Ovarico
  • Colorettale (intestino)
  • Esofageo (gola)
  • Polmone
  • Prostata
  • Pelle
  • Stomaco

I ricercatori ritengono che sia l’alto livello di polifenoli nel tè che aiuta a uccidere le cellule cancerose e impedire loro di crescere. Tuttavia, i meccanismi esatti con cui il tè interagisce con le cellule cancerose sono sconosciuti.

Tuttavia, altri studi non hanno scoperto che il tè può ridurre il rischio di cancro. Anche la quantità di tè necessaria per gli effetti di prevenzione del cancro varia ampiamente negli studi: da 2 a 10 tazze al giorno.

2) Benefici del cuore del tè verde

Uno studio del 2006 pubblicato sul Journal of the American Medical Association ha concluso che il consumo di tè verde è associato a una ridotta mortalità dovuta a tutte le cause, comprese le malattie cardiovascolari.

Lo studio ha seguito oltre 40.000 partecipanti giapponesi di età compresa tra 40 e 79 anni per 11 anni, a partire dal 1994.

I partecipanti che bevevano almeno 5 tazze di tè verde al giorno avevano un rischio significativamente inferiore di morire (soprattutto per malattie cardiovascolari) rispetto a coloro che bevevano meno di una tazza di tè al giorno.

3) Tè verde utile per abbassare il colesterolo

L’analisi degli studi pubblicati nel 2011 ha trovato che il consumo di tè verde, sia come bevanda o in forma di capsule, era legata a significative riduzioni, ma modeste in totale e LDL o “cattivo” colesterolo.

4) Rischio di ictus e tè verde

Bere tè verde o caffè regolarmente è associato a un ridotto rischio di ictus, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Stroke: Journal of the American Heart Association.

L’autore principale dello studio, il dottor Yoshihiro Kokubo, Ph.D., ha detto: “Questo è il primo studio su larga scala per esaminare gli effetti combinati del tè verde e del caffè sui rischi di ictus. Puoi apportare un piccolo ma positivo cambiamento allo stile di vita per ridurre il rischio di ictus aggiungendo tè verde quotidiano alla tua dieta”.

5) Tè verde per il diabete di tipo 2

Gli studi sulla relazione tra tè verde e diabete sono stati incoerenti. Alcuni hanno mostrato un rischio inferiore di sviluppare il diabete di tipo 2 per i bevitori di tè verde rispetto a coloro che non hanno consumato tè, mentre altri studi non hanno trovato alcuna associazione tra consumo di tè e diabete.

6) Tè verde e dimagrimento

Il tè verde può favorire una piccola perdita di peso non significativa negli adulti in sovrappeso e obesi; tuttavia, poiché la perdita di peso negli studi era così minima, è improbabile che il tè verde sia clinicamente importante per la perdita di peso.

7) Tè verde e malattie infiammatorie della pelle

Uno studio del 2007 ha concluso che il tè verde potrebbe essere promettente come nuovo trattamento per i disturbi della pelle come la psoriasi e la forfora. I ricercatori hanno studiato un modello animale per le malattie infiammatorie della pelle, spesso caratterizzate da chiazze di pelle secca, rossa e squamosa causate dall’infiammazione e dalla sovrapproduzione delle cellule della pelle. Quelli trattati con tè verde hanno mostrato una crescita più lenta delle cellule della pelle e la presenza di un gene che regola i cicli di vita delle cellule.

8) Memoria di lavoro ed effetti del tè verde

Una ricerca pubblicata sulla rivista Psychopharmacology suggerisce che il tè verde può migliorare le funzioni cognitive del nostro cervello, in particolare la memoria di lavoro.

Il team di ricerca ha affermato che i loro risultati suggeriscono che il tè verde potrebbe essere promettente nel trattamento dei disturbi cognitivi associati a disturbi neuropsichiatrici, come la demenza.

9) Tè verde e Alzheimer

In uno studio pubblicato nel 2011, i ricercatori hanno testato l’effetto di un componente del tè verde, CAGTE (o estratto di tè verde “colon available”), dopo che era stato digerito, per vedere come influiva su una proteina chiave nel morbo di Alzheimer.

L’Alzheimer’s Society ha commentato che “questo studio si aggiunge alla ricerca precedente che suggerisce che il tè verde potrebbe aiutare a ridurre il rischio di malattia di Alzheimer. Tuttavia, i ricercatori hanno utilizzato una dose molto più alta della sostanza chimica attiva del tè verde rispetto a quella che sarebbe mai stata trovata nel corpo umano. Sono necessarie ulteriori ricerche per vedere se il tè verde è protettivo a una dose molto più bassa e per capire il meccanismo coinvolto “.

Altri studi hanno scoperto che il tè verde potrebbe essere utile per prevenire carie dentali, stress, stanchezza cronica, trattare le condizioni della pelle e migliorare l’artrite riducendo l’infiammazione. Sono necessarie ulteriori ricerche per consolidare queste teorie.

Ripartizione nutrizionale del tè verde

Il tè verde preparato senza zucchero è una bevanda a zero calorie. La caffeina contenuta in una tazza di tè può variare in base alla durata dell’infusione e alla quantità di tè infusa. In generale, il tè verde contiene una quantità relativamente piccola di caffeina (circa 20-45 milligrammi per tazza da 200cc), rispetto al tè nero, che contiene circa 50 milligrammi e caffè con 95 milligrammi per tazza.

Il tè verde è considerato una delle bevande più salutari del mondo e contiene una delle più alte quantità di antiossidanti di qualsiasi tè. Si ritiene che le sostanze chimiche naturali chiamate polifenoli nel tè forniscano i suoi effetti antinfiammatori e anti-cancerogeni. Il tè verde contiene circa il 20-45 percento di polifenoli in peso, di cui il 60-80 percento sono catechine come l’EGCG. Le catechine sono antiossidanti che si dice aiutino a prevenire il danno cellulare.

Tipi di tè verde

Il tè verde è disponibile in molti tipi, tra cui:

  • imbottigliato e addolcito con zucchero o un dolcificante artificiale
  • in bustine di tè singole
  • come fogli mobili
  • in polvere istantanea
  • integratori di tè verde, venduti sotto forma di capsule o estratti liquidi

Secondo una ricerca del 2010 presentata all’American Chemical Society, i tè in bottiglia non sono equivalenti ai tè preparati poiché circa 2 bicchieri di tè in bottiglia possono contenere meno polifenoli di una tazza di tè preparato.

Effetti collaterali e rischi del tè verde

Non ci sono effetti collaterali o controindicazioni noti al consumo di tè verde per gli adulti. Tuttavia, i seguenti rischi o complicazioni dovrebbero essere chiariti:

  • Sensibilità alla caffeina: quelli con grave sensibilità alla caffeina potrebbero provare insonniaansia, irritabilità, nausea o disturbi di stomaco.
  • Fluidificante: coloro che assumono fluidificanti del sangue (farmaci anticoagulanti) come Coumadin / warfarin dovrebbero bere il tè verde con cautela a causa del suo contenuto di vitamina K. Si consiglia inoltre di evitare il tè verde e l’ aspirina, perché entrambi riducono l’efficacia della coagulazione delle piastrine.
  • Altri stimolanti: se assunto con farmaci stimolanti, il tè verde potrebbe aumentare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca.

Gli integratori di tè verde contengono alti livelli di sostanze attive che possono innescare effetti collaterali e interagire con altre erbe, integratori o farmaci.

In particolare, le donne incinte o che allattano, quelle con problemi cardiaci o ipertensione, problemi ai reni o al fegato, ulcere gastriche o disturbi d’ansia non dovrebbero assumere integratori o estratti di tè verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *