Sapore amaro in bocca: cause e cosa fare

By | Marzo 10, 2022
Sapore amaro in bocca

Un sapore amaro in bocca può verificarsi per molte ragioni che vanno da problemi più semplici, come una scarsa igiene orale, a problemi più gravi, come un’infezione da lievito o reflusso acido. Il fumo di sigaretta può anche causare un gusto amaro in bocca, che dura da pochi minuti a poche ore. Questo in genere migliora dopo aver mangiato, bevuto acqua o lavato i denti.

Tuttavia, se il sapore amaro persiste a lungo o si verifica frequentemente, si consiglia di consultare un medico di base o un gastroenterologo per valutare se il sintomo è dovuto a una condizione medica.

Sapore amaro in bocca, le cause

1. Scarsa igiene orale

Questa è la causa più comune dell’amaro in bocca, soprattutto se si manifesta dopo il risveglio. Un accumulo di saliva e batteri sulla lingua, sui denti e sulle gengive può portare ad alitosi e alterazioni della percezione del gusto.

Cosa fare: lavarsi i denti almeno due volte al giorno, una dopo il risveglio e un’altra prima di andare a dormire. È anche molto importante spazzolare la lingua, pulirla da un accumulo di batteri e cellule morte che possono anche contribuire all’alito cattivo.

2. Antibiotici o antidepressivi

Ci sono alcuni farmaci che, una volta ingeriti, vengono assorbiti dall’organismo e quindi rilasciati nella saliva, provocando un sapore amaro in bocca. Alcuni esempi includono antibiotici (ad es. tetracicline), farmaci per la gotta (ad es. allopurinolo) e litio. Alcuni farmaci usati per curare le malattie cardiache possono anche causare un sapore amaro in bocca. Le persone che usano antidepressivi possono avvertire secchezza delle fauci, che può anche alterare la percezione del gusto.

Cosa fare: il sapore amaro di solito si risolve entro pochi giorni dall’assunzione di un nuovo farmaco. Tuttavia, se è costante e spiacevole, informa il medico che ti ha prescritto il medicinale, potrebbe suggerirti un farmaco alternativo.

Leggi anche: Camomilla, benefici ed effetti collaterali

3. Gravidanza

La disgeusia, un cambiamento nella percezione del gusto, è un sintomo molto comune in molte donne durante il primo trimestre di gravidanza. Sorge a causa di cambiamenti ormonali e di solito si risolve entro pochi giorni. Alcune donne incinte hanno riferito di sentire un sapore di metallo in bocca, per esempio.

Cosa fare: un modo efficace per eliminare il sapore amaro in bocca è bere limonata o mangiare un ghiacciolo al limone.

4. Integratori vitaminici

Alcuni integratori vitaminici che contengono elevate quantità di sostanze metalliche, come zinco, rame, ferro o cromo, possono causare un sapore metallico e amaro in bocca. Questo effetto collaterale è molto comune e di solito compare una volta che l’integratore è completamente assorbito dal corpo.

Cosa fare: Si consiglia di attendere qualche minuto per consentire al corpo di assorbire completamente l’integratore. Se il gusto amaro è molto intenso o persiste, dovresti pensare di modificare la dose o di utilizzare un integratore alternativo con il tuo medico.

5. Malattia da reflusso gastroesofageo (GERD)

GERD si verifica quando il contenuto dello stomaco ritorna nell’esofago durante la digestione. L’acido può risalire in bocca, lasciando un sapore amaro.

Cosa fare: evitare di mangiare cibi molto grassi o difficili da digerire, poiché aumentano il contenuto di acidità nello stomaco. È anche importante evitare di mangiare pasti molto abbondanti, poiché rendono difficile la digestione dello stomaco in modo efficiente.

Leggi anche: Prodotti che dovresti o non dovresti mangiare a stomaco vuoto

6. Problemi al fegato

Quando il fegato non funziona correttamente, il corpo inizia ad accumulare elevate quantità di ammoniaca, che è una sostanza tossica normalmente trasformata in urea dal fegato ed eliminata con le urine. L’aumento dei livelli di ammoniaca provoca un cambiamento nel gusto, simile al pesce o alla cipolla.

Cosa fare: i problemi al fegato di solito si presentano con altri sintomi, come affaticamento o malessere generale. Pertanto, se si sospetta una malattia del fegato, si consiglia di consultare un gastroenterologo, che può confermare una diagnosi e iniziare il trattamento se necessario.

Leggi anche: Sintomi di problemi al fegato

7. Infezioni respiratorie

Le infezioni batteriche del tratto respiratorio superiore (ad es. raffreddore, rinite, sinusite o tonsillite) possono causare un sapore amaro in bocca a causa dei batteri.

Cosa fare: è importante bere almeno 2 litri (circa 8 tazze) di acqua al giorno, poiché questo aiuta sia ad alleviare il sapore amaro che ad accelerare il recupero. Tuttavia, si raccomanda anche di consultare un medico generico per confermare l’eventuale diagnosi e iniziare il trattamento come indicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.