Proprietà e benefici delle sardine

By | Febbraio 9, 2022
benefici delle sardine

I principali benefici di mangiare sardine sono, estremamente ricche di vitamina B12, importante fonte di vitamina D, ottima fonte di Omega-3, possono aiutare a perdere peso in modo sano e aiutano a combattere l’insonnia e la depressione.

Le sardine sono piccoli pesci grassi della famiglia delle aringhe con un ottimo valore nutritivo e meravigliosi benefici per la salute. Sono ricche di acidi grassi essenziali Omega-3, vitamine del gruppo B, in particolare vitamina B12, vitamina D, calcio, fosforo e proteine.

Mangiare sardine fa bene alla salute del sistema nervoso e allo sviluppo del cervello, alla digestione e al metabolismo energetico. Le loro proprietà nutrizionali sono ottime per ossa e denti forti, immunità e un migliore umore, oltre a costruire muscoli, migliorare la fertilità e altri benefici.

Valori nutrizionali delle sardine

Le sardine sono un alimento salutare di importante valore nutritivo, che rivaleggia con pesci iconici come il salmone in termini di benefici per la salute. Disponibili in scatola, fresche, salate, essiccate o affumicate, le sardine conservano un buon profilo nutrizionale e possono anche acquisire ulteriori proprietà con determinati metodi di conservazione. Il pesce può essere mangiato intero o privato della testa.

Puoi anche mangiare le sardine in scatola. Le sardine in scatola che sono state cotte e sterilizzate ad alte temperature possono avere delle spine molto fragili che sono morbide come il resto della carne, consentendo un consumo sicuro e fornendo importanti quantità di calcio, fosforo e magnesio nella dieta.

Proprietà e benefici del tonno

Le sardine fanno bene o male?

Le sardine sono in realtà uno dei pesci più sani e sicuri da mangiare, anche durante la gravidanza, anche se in quantità moderate. In genere, le sardine sono estremamente nutrienti e povere di contaminanti come i metalli pesanti. Questo le rende la scelta ideale per la maggior parte delle persone in quanto rappresentano i rischi per la salute minimi e promettono di offrire benefici significativi.

Tuttavia, il modo in cui mangi le sardine è un fattore importante nel determinare i benefici per la salute di cui potrai godere.

Ad esempio, se hai la pressione alta, potrebbe essere saggio evitare le sardine in scatola ricche di sodio o le sardine affumicate che spesso sono molto salate. Se hai il colesterolo alto, potrebbe essere meglio evitare le sardine in scatola negli oli vegetali per ridurre del tutto l’assunzione di grassi e goderti semplicemente i grassi che si trovano naturalmente nel pesce.

Quali sono le proprietà e i benefici per la salute delle sardine?

Le sardine fanno bene a causa del numero di nutrienti essenziali che forniscono alla tua dieta e dei benefici che derivano da questi nutrienti. Importanti quantità di vitamina B12, acidi grassi Omega-3, fosforo e ferro, calcio, potassio, magnesio, vitamina D e proteine ​​favoriscono una buona alimentazione e sono fonti di meravigliosi benefici per la salute. Continua a leggere per scoprire i 9 ottimi motivi per cui dovresti mangiare le sardine.

Nutrizione e benefici per la salute delle Sardine

1. Estremamente ricche di vitamina B12

In media, 100 g di sardine contengono 9 mcg (microgrammi) di vitamina B12, che rappresenta il 150% dell’assunzione giornaliera minima raccomandata del nutriente. La vitamina B12 è essenziale per la formazione dei globuli rossi e aiuta a formare il rivestimento protettivo attorno alla coda di alcune cellule nervose chiamato guaina mielinica. Il consumo di sardine eleva così i livelli di energia, migliora la funzione muscolare, previene e aiuta a gestire l’anemia, previene la debolezza e l’affaticamento muscolare, migliora l’umore e le funzioni cerebrali.

2. Nel complesso importante fonte di vitamine del gruppo B

In particolare le vitamine B1, B2, B3, B6 e B9. Il consumo di sardine migliora il metabolismo energetico e supporta la digestione regolando la produzione di enzimi digestivi. Il pesce è una fonte particolarmente buona di niacina, o vitamina B3: 100 g di sardine hanno circa il 20-25% della RDA della niacina. La vitamina fa bene alla salute del cervello e del sistema nervoso, aiuta con l’insonnia e migliora la memoria, aiuta la digestione e può abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi.

3. Generosa fonte di calcio e fosforo

In media, 100 g di sardine contengono 250-350 mg di calcio e 350-500 mg di fosforo, entrambi nutrienti che compongono ossa e denti. Mangiare sardine aiuta a ottenere una migliore densità ossea e un minor rischio di osteoporosi.

4. Importante fonte di vitamina D

100 g di sardine forniscono circa il 25% dell’attuale dose giornaliera raccomandata di vitamina D (4,8 mcg di 20 mcg). Avere abbastanza vitamina D nella dieta regola la dissoluzione ossea e i processi di formazione ossea aumentando l’assorbimento di calcio e fosforo, due costituenti principali di ossa e denti. Di conseguenza, mangiare sardine può aiutare ad aumentare la densità minerale ossea. Una carenza di vitamina D può peggiorare l’osteoporosi.

5. Contengono sia potassio che sodio

Le sardine contengono circa 350-400 mg di potassio per 100 g (la RDA è di 4.700 mg al giorno). Il potassio è il nutriente numero uno che abbassa la pressione sanguigna e, insieme al magnesio, presente anche nelle sardine ma in quantità minori, favorisce la salute cardiovascolare. Allo stesso tempo, le sardine tendono ad avere un alto contenuto di sodio, in particolare le sardine in scatola e le sardine affumicate. Il contenuto di sodio può variare da 200 a 500 mg per 100 g e un’assunzione troppo elevata può aumentare la pressione sanguigna e favorire la ritenzione idrica.

Le sardine forniscono piccole quantità di ferro, selenio, zinco, vitamine A ed E e contribuiscono a livelli energetici elevati, salute muscolare, regolano la produzione di ormoni, aumentano l’immunità, promuovono una buona vista e hanno benefici per la pelle.

6. Ottima fonte di Omega-3

Le sardine sono una specie ittica ricca di acidi grassi Omega-3 sani , in particolare DHA ed EPA Omega-3. Il DHA Omega-3 si trova nelle sardine, nel salmone, nello sgombro, nel tonno e in altri pesci grassi ed è vitale per la salute del cervello e del sistema nervoso, una buona fertilità e benefici cardiovascolari. E poiché sono a basso contenuto di contaminanti rispetto ad altri pesci, le sardine sono persino raccomandate alle donne in gravidanza in quantità moderate per aiutare lo sviluppo cerebrale del bambino nell’utero.

Proprietà e benefici dello sgombro

7. Ricche di proteine

100 g di sardine forniscono circa 20-25 g di proteine, un macronutriente fondamentale per la costruzione e la riparazione muscolare. Gli aminoacidi che compongono le proteine ​​sono anche nutrienti dietetici essenziali e aiutano a sintetizzare i neurotrasmettitori che regolano il sonno e l’umore. Questo è il motivo per cui è stato riferito che mangiare sardine può aiutare a combattere l’insonnia e la depressione.

8. Basso rischio di contaminazione da mercurio

Ciò che rende le sardine migliori dello sgombro e del tonno è il loro basso rischio complessivo di contaminazione da mercurio. Le sardine sono piccoli pesci, il che significa che sono in basso nella catena alimentare e possono accumulare solo piccole quantità di metilmercurio organico da ciò che mangiano. A differenza di loro, i pesci più grandi come lo sgombro o il tonno possono accumularsi di più mangiando altri pesci, ponendo rischi in particolare per le donne in gravidanza. Le sardine sono in genere sicure in quantità moderate (due porzioni a settimana o circa 6-8 once).

9. Minore contenuto calorico e grasso rispetto ad altri pesci grassi

Le sardine hanno una media di 200-250 kcal/100 g e 10-20 g di grasso/100 g. Considerato il loro buon contenuto proteico e il loro valore nutritivo, le sardine forniscono un ottimo nutrimento, vari benefici, soprattutto di natura del sistema nervoso e cardiovascolare e possono aiutare a perdere peso in modo sano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.