Proprietà e benefici del prosciutto cotto

By | Febbraio 8, 2022
benefici del prosciutto cotto

Il prosciutto cotto è una specialità italiana a base di coscia di maiale salata e cotta. È un salume dal sapore delicato. Il prosciutto cotto è fonte di vitamina B12 e contiene buone quantità di vitamine B1, B2, B3 e B6, ma anche fosforo, potassio, colina, rame, selenio e zinco. Allo stesso tempo, è una fonte di istamina, nitriti e grassi saturi e ricco di sodio. Vediamo in questo articolo quali sono le proprietà e benefici del prosciutto cotto.


Proprietà e benefici del prosciutto cotto

Sebbene sia fonte di numerosi meravigliosi benefici, il prosciutto cotto non è del tutto salutare e può causare effetti collaterali come ipertensione, indigestione o reflusso acido durante la notte.

Tutto sul prosciutto cotto

Prosciutto cotto vs crudo

Prosciutto cotto e crudo sono essenzialmente varianti diverse dello stesso tipo di prosciutto. Entrambi sono realizzati con la coscia di maiale, con la parte superiore che è il prosciutto vero e proprio. La differenza è che il prosciutto cotto utilizza solo la parte superiore della coscia del maiale e viene disossato, contro il crudo che utilizza o la coscia intera, con osso, o solo la parte superiore, sempre con osso. Un’altra importante differenza: il prosciutto cotto è salato e cotto, vs crudo che è salato, essiccato all’aria e stagionato (per 1-3 anni).

Proprietà del prosciutto cotto

Di seguito le proprietà caratteristiche del prosciutto cotto italiano originale:

  • Carne di puro suino, ricavata interamente dalla parte superiore delle cosce di suino.
  • Disossato, sgrassato, senza tendini e cotenna.
  • Lavorazione minima: salata (in salamoia), condita, pressata (in uno stampo) e cotta (al vapore).
  • Contiene nitriti e nitrati, ma in basse quantità (rispetto al crudo che è senza conservanti).
  • Senza zucchero e senza glutine.
  • Ad alto contenuto di sodio (il prosciutto assorbe il sale durante il processo di salamoia).
  • L’umidità varia dal 75,5% – 76,5% nel prosciutto cotto di alta qualità all’81% -82% nei prosciutti di qualità inferiore.

Nota: i conservanti e gli additivi nel prosciutto cotto possono includere quanto segue: E450, E459, E620, E629, E251, E252, E249, E250, E309, E300 ecc. I prosciutti di qualità superiore in genere hanno pochissimi additivi e solo piccole quantità di essi, mentre i prosciutti di qualità inferiore, noti anche come prosciutti regolari, sono più ricchi di additivi.

Valori nutrizionali del prosciutto cotto

I valori nutrizionali esatti del prosciutto cotto vanno da prosciutto a prosciutto. Questo perché non esiste un solo tipo di prosciutto cotto o una ricetta, e il valore nutritivo della principale materia prima utilizzata, la carne di maiale, varia a seconda dell’alimentazione, delle specie e di altri fattori del maiale. Detto questo, il prosciutto cotto è:

  • Ad alto contenuto di sodio: 1200 – 2700 g di sodio/100 g
  • Ad alto contenuto proteico (circa 20 g di proteine/100 g)
  • Contenuto di grassi tra 8 g – 20 g/100 g
  • Contenuto di grassi saturi 3 g – 8 g/100 g
  • Contenuto di colesterolo a 70 mg/100 g
  • Fonte di acidi grassi Omega-3 EPA e DHA
  • Valore energetico moderato (circa 200-275 kcal/kilocalorie per 100 g)
  • Buona fonte di vitamine B1, B2, B3, B6, ma povera di vitamina B9 (folato)
  • Buona fonte di vitamina B12
  • Buona fonte di colina, rame, fosforo, potassio, selenio e zinco, ma povera di calcio e magnesio
  • Contiene tracce di vitamine E e D
  • Nessuna vitamina A, nessuna vitamina C, nessuna vitamina K
  • Nessuna fibra, tracce di carboidrati
  • Senza zucchero

I benefici del prosciutto cotto

  1. Buona fonte di vitamine B1, B2, B3, B5, B6, B12, il prosciutto cotto aumenta i livelli di energia.
  2. Fonte di vitamina B12 e ferro per la produzione di globuli rossi, il prosciutto cotto ridona vitalità.
  3. Cibo anti-anemia – combatte stanchezza, affaticamento, debolezza muscolare, apatia.
  4. Fonte di acidi grassi Omega-3 EPA e DHA – benefici antinfiammatori per il sistema cardiovascolare.
  5. Cibo per il cervello – fonte di grassi, in particolare Omega-3 salutari, e proteine, il prosciutto cotto nutre il cervello e supporta le funzioni cognitive.
  6. Potenziali benefici per ritardare il declino cognitivo grazie alla vitamina B12 e al colesterolo che aiutano a costituire la guaina mielinica, il rivestimento protettivo che circonda la coda delle cellule nervose.
  7. Potenziali benefici per la salute mentale: gli studi dimostrano che gli acidi grassi Omega-3 EPA e DHA hanno effetti positivi per l’ansia e la depressione e possono aiutare a migliorare l’umore.
  8. Ricco di proteine: gli aminoacidi che compongono le proteine ​​aiutano a creare neurotrasmettitori per il sistema nervoso che regolano l’umore, l’appetito, il sonno e altro ancora.
  9. Ricco di proteine ​​e contiene tutti gli aminoacidi essenziali e gli aminoacidi non essenziali: contribuisce alla massa muscolare, aiuta a costruire e riparare i muscoli danneggiati.
  10. Benefici per la pelle grazie agli Omega-3 e ad altri grassi che fanno fisicamente parte delle membrane cellulari e aiutano le cellule a trattenere l’idratazione per una pelle dall’aspetto sano e radioso.
  11. Fonte di selenio, il prosciutto cotto fa bene alla salute della tiroide e, di conseguenza, ha anche benefici per la fertilità e il metabolismo.
  12. Fonte di calcio, magnesio e soprattutto fosforo – ha benefici per la salute delle ossa e dei denti.
  13. Ad alto contenuto proteico e fonte di grassi, ma senza zucchero e quasi senza carboidrati, il prosciutto cotto ha un indice glicemico molto basso e non aumenta i livelli di zucchero nel sangue.
  14. Minori benefici per la funzione immunitaria grazie allo zinco e ad altri nutrienti.

Si possono mangiare le cozze crude?

Quali sono gli effetti collaterali del prosciutto cotto?

Gli effetti collaterali del prosciutto cotto sono direttamente proporzionali all’assunzione e alla frequenza del consumo e possono comprendere:


  1. Indigestione, reflusso acido  Alcune persone possono trovare il prosciutto cotto troppo pesante per lo stomaco, soprattutto se mangiato di notte, e potreste avere un’indigestione con sintomi come nausea, mal di stomaco o reflusso acido con sintomi come rigurgito del contenuto dello stomaco, bruciore di stomaco, rutto acido, reflusso acido durante la notte, sonno interrotto ecc.
  2. Rischio di cancro più elevato. Secondo studi recenti, un’assunzione frequente e significativa di carne rossa e carni lavorate a pranzo aumenta il rischio di diversi tumori, tra cui il cancro del colon e dello stomaco. Il prosciutto cotto è una carne da pranzo a base di maiale, e contiene conservanti, nitriti e nitrati; di conseguenza, è meglio consumarlo in quantità limitate. Un’assunzione limitata e poco frequente non dovrebbe comportare rischi significativi per la salute a lungo termine.
  3. Alta pressione sanguigna. Il prosciutto cotto è ricco di sodio: appena 100 g possono contenere tra 1,2 e 2,7 g di sale (l’assunzione giornaliera massima raccomandata di sodio/sale è di 2,3 g per un adulto sano). Mangiare troppo o assumerlo troppo frequentemente può causare un’assunzione eccessiva di sodio, al di sopra delle raccomandazioni dietetiche consigliate, e portare a effetti collaterali come pressione alta, maggiori rischi di eventi cardiovascolari, ritenzione idrica, gonfiore del viso, braccia, mani gonfie e gonfiore caviglie e gambe.
  4. Fonte di istamina. L’istamina è un neurotrasmettitore e un agente chiave nelle risposte del sistema immunitario, media le reazioni infiammatorie e le risposte pruriginose, e svolge un ruolo nella vasodilatazione e nella secrezione di acido dello stomaco, tra le altre funzioni. Si trova comunemente in quantità generose in diversi alimenti, ma la carne di maiale e i prodotti a base di carne di maiale come il prosciutto cotto e altri prosciutti sono fonti importanti. Un’intolleranza all’istamina può causare una serie di effetti collaterali che interessano più sistemi.
  5. Fonte di grassi saturi. Il grasso saturo in generale non è salutare per il cuore e il sistema vascolare, il che significa che il prosciutto cotto è meglio consumato ragionevolmente e preferibilmente anche di rado.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.