Le pesche fanno bene? Proprietà e benefici

By | Settembre 21, 2022
Le pesche fanno bene

I benefici delle pesche per la salute includono il sollievo dall’ipokaliemia, dall’obesità, dal colesterolo, dalla stasi sanguigna e dalle malattie neurodegenerative. Aiuta a curare gli occhi, la pelle, a mantenere in salute il sistema nervoso, le ossa e i denti. Le pesche fanno bene anche per le loro proprietà antitumorali. Ha proprietà anti-invecchiamento e aiuta a disintossicarsi, oltre a migliorare la digestione e la salute cellulare. Possiede nutrienti e antiossidanti essenziali, preziosi durante la gravidanza, e aiuta a rafforzare il sistema immunitario. Che cos’è la pesca? Le pesche sono frutti estivi succosi e versatili, originari della Cina e dell’Asia meridionale. Il loro nome latino è Prunus persica e le pesche sono il prodotto di alberi decidui che crescono nelle regioni temperate del mondo. Le pesche appartengono alla famiglia delle Rosaceae, che comprende frutti come prugne e ciliegie. A differenza delle nettarine, che hanno una superficie esterna liscia, le pesche hanno una buccia vellutata. Hanno un aroma delicato e una polpa succosa e giallastra. Le pesche sono drupe o drupacee perché la loro parte carnosa esterna circonda un guscio, che racchiude un seme commestibile. In base all’aderenza della polpa libera o rigida al seme, le pesche sono classificate nella varietà a nocciolo aderente, in cui la polpa si aggrappa strettamente al nocciolo, nella varietà a nocciolo semi-libero, in cui la polpa si separa con poco sforzo, e nella varietà a nocciolo libero, in cui la polpa si separa facilmente dal nocciolo.


Leggi anche: 12 proprietà del cavolfiore

Proprietà della pesca

Secondo i dati nutrizionali, le pesche contengono un’ampia gamma di sostanze nutritive fondamentali per il buon funzionamento dell’organismo. Le pesche sono una ricca fonte di potassio, vitamina A, betacarotene e vitamina C (acido ascorbico). Sono anche una buona fonte di vitamina E (alfa-tocoferolo), vitamina K (fillochinone), vitamina B1 (tiamina), vitamina B2 (riboflavina), vitamina B3 (niacina), vitamina B-6 e folato. Le pesche offrono un ricco tesoro di minerali come calcio, magnesio, ferro, fosforo, zinco e rame. Calorie in una pesca: 1 pesca di medie dimensioni contiene circa 59 calorie e 0 colesterolo.

Benefici e proprietà delle pesche

Secondo le ricerche, le pesche offrono molti benefici sorprendenti. Aiutano a mantenere livelli sani di pressione sanguigna e a migliorare la salute cardiaca. Oltre ai prodotti freschi e lavorati, anche le pesche in scatola possono essere utilizzate per ottenere i loro benefici per la salute, con il vantaggioso bonus di non avere calorie nocive. Secondo uno studio le pesche sono ricche di carotenoidi. Diamo un’occhiata ai loro incredibili benefici per la salute!

1. Potenziale antitumorale. Secondo una ricerca, le pesche sono ricche di composti fenolici e carotenoidi, che possiedono proprietà antitumorali e anticancro. Un’altra ricerca rivela che aiuta anche a combattere vari tipi di cancro, come quello al seno, ai polmoni e al colon. Alcuni studi hanno dimostrato che l’acido clorogenico e l’acido neoclorogenico presenti nelle pesche esercitano effetti benefici nell’inibire la crescita delle cellule del cancro al seno senza intaccare le cellule normali, a differenza della chemioterapia, che influisce negativamente anche sulle cellule sane. Inoltre, una ricerca ha dimostrato che il gruppo botanico delle Rosaceae, che comprende le pesche, è ricco di betacarotene, con effetti protettivi contro il cancro ai polmoni.

2. Le pesche fanno bene alla pelle. Le pesche aiutano a mantenere la pelle sana grazie alla presenza di una buona quantità di vitamina C, che fornisce anche una difesa contro i radicali liberi dannosi e le infezioni. Le pesche esercitano effetti protettivi sulla pelle contro le radiazioni ultraviolette. Gli antiossidanti zeaxantina e luteina hanno significativi effetti antinfiammatori sui danni alla pelle causati dai raggi UV-B e la proteggono dall’iperproliferazione delle cellule. I flavonoidi presenti nelle pesche hanno effetti fotoprotettivi e aiutano a prevenire l’eritema indotto dai raggi UV. Le pesche sono ampiamente utilizzate nell’industria cosmetica per la produzione di creme per la pelle e impacchi di bellezza. Aiutano a eliminare le occhiaie. La ricchezza di flavonoidi e di vitamine e minerali essenziali contenuti nelle pesche aiuta a eliminare le cellule morte, oltre a idratare e rivitalizzare la pelle. Gli antiossidanti contenuti nelle pesche favoriscono un più rapido recupero di problemi cutanei come macchie e imperfezioni.

3. Aiutano a gestire il diabete. Le pesche aiutano a prevenire il rischio di diabete di tipo 1, poiché mostrano una significativa riduzione dei livelli di zucchero nel sangue, grazie all’elevato contenuto di fibre. Si raccomanda di consumare frutta come le pesche per soddisfare la voglia di dolce. Tuttavia, evitare le pesche in scatola con sciroppo dolce.

4. Migliorano la salute del cuore. I ricercatori dell’Università della California hanno scoperto che i composti fenolici presenti nella buccia e nella polpa delle pesche clingstone contribuiscono a mantenere bassi i livelli di colesterolo LDL (cattivo) e a stimolare il colesterolo HDL (buono). Ciò contribuisce a ridurre il rischio di sviluppare malattie legate al cuore e a mantenere una salute cardiovascolare ottimale.


5. Curano gli occhi. Le pesche sono ricche di betacarotene, che viene convertito in vitamina A dall’organismo. Il betacarotene svolge un ruolo importante nel mantenimento di una vista sana e nella prevenzione di varie malattie degli occhi come la xeroftalmia e la cecità. Una ricerca ha dimostrato che i carotenoidi, luteina e zeaxantina, presenti nelle pesche hanno effetti positivi associati a una ridotta prevalenza di cataratta nucleare. Come suggerito da uno studio di integrazione a lungo termine, la luteina e la zeaxantina risiedono nel pigmento maculare dell’occhio e contribuiscono a proteggere la retina dalla degenerazione maculare legata all’età. Inoltre, questi componenti presenti nelle pesche proteggono i tessuti retinici dai danni causati dai radicali liberi e dalle potenziali lesioni provocate dalla luce ad alta lunghezza d’onda.

6. Prevengono l’ipokaliemia. Le pesche contengono potassio, fondamentale per il corretto funzionamento dei nervi e delle cellule dell’organismo. Il potassio contenuto nelle pesche contribuisce anche ai processi metabolici, all’utilizzo dei carboidrati, al mantenimento dell’equilibrio elettrolitico e alla regolazione dei tessuti muscolari. Una carenza di potassio nell’organismo può portare all’ipokaliemia, che può influire sulla forza muscolare e causare un battito cardiaco irregolare.

7. Capacità antiossidante. Le ricerche suggeriscono che le bucce e la polpa delle pesche possiedono notevoli proprietà antiossidanti. Secondo uno studio, anche la presenza di acido clorogenico in questi frutti contribuisce ai loro effetti protettivi. Gli antiossidanti come la luteina, la zeaxantina e la beta-criptoxantina contribuiscono a eliminare i radicali liberi derivati dall’ossigeno, proteggendo così l’organismo dagli effetti nocivi di varie malattie.

8. Utili in gravidanza. Le pesche sono preziose durante la gravidanza per la presenza di un’ampia gamma di vitamine e minerali essenziali. La vitamina C contribuisce alla crescita sana di ossa, denti, pelle, muscoli e vasi sanguigni del bambino. Inoltre, favorisce l’assorbimento del ferro, estremamente importante durante la gravidanza. I folati contenuti nelle pesche aiutano a prevenire i difetti del tubo neurale come la spina bifida. Il potassio contenuto nelle pesche aiuta a prevenire i crampi muscolari e la stanchezza generale, comuni durante la gravidanza.

9. Aiutano la digestione. Le pesche sono ottime per mantenere la salute dell’apparato digerente grazie al loro contenuto alcalino e alle fibre. La fibra alimentare contenuta nelle pesche assorbe l’acqua e aiuta a prevenire disturbi gastrici come stitichezza, emorroidi, ulcere gastriche, gastrite e movimenti intestinali irregolari. Inoltre, favorisce la pulizia e l’eliminazione dei rifiuti tossici dall’intestino e impedisce all’organismo di contrarre vari disturbi addominali, tra cui il cancro allo stomaco. Grazie alle sue proprietà lassative, le pesche aiutano anche a sciogliere i calcoli dei reni e della vescica.

10. Mantengono in salute il sistema nervoso. La presenza di magnesio nelle pesche aiuta a prevenire lo stress e l’ansia nell’organismo e contribuisce a mantenere calmo il sistema nervoso. Secondo alcune ricerche, la carenza di magnesio può influire sul funzionamento del sistema nervoso centrale, con conseguente ipereccitazione dei muscoli e aumento dell’attività dei segnali nervosi. Uno studio investigativo condotto a questo proposito ha suggerito che l’assunzione di alimenti ricchi di magnesio insieme alla vitamina B6 ha effetti favorevoli sull’ipereccitabilità del sistema nervoso centrale nei bambini. Un altro studio ha suggerito che il trattamento con magnesio aiuta a guarire dai sintomi della depressione maggiore. Il consumo di pesche è considerato benefico anche nella terapia ayurvedica per equilibrare il sistema nervoso.

Leggi anche: I pistacchi fanno bene? Proprietà e benefici

Come consumare le pesche?

Grazie all’abbondanza di composti salutari, al sapore delizioso e alle poche calorie, le pesche vengono spesso aggiunte come ingrediente in varie ricette salutari come yogurt, frullati e torte. Gli usi popolari delle pesche includono i seguenti:

  1. Potete aggiungere le pesche alle insalate con spinaci, noci, mozzarella, salmone, tofu e condirle con il balsamico.
  2. Si possono anche mangiare così come sono, crude.
  3. Potete aggiungere le pesche alla vostra colazione con farina d’avena, waffle, french toast e cereali freddi.
  4. Si possono anche aggiungere a tè freddo, frullati, smoothie e succhi di frutta per ottenere un gusto rinfrescante.
  5. Con le pesche si possono preparare anche dessert veloci e deliziosi come la crostata di pesche, la torta di pesche, le patatine alle pesche e la torta di pesche.

Oltre alle pesche stesse, anche altre parti del pesco offrono una serie di benefici per la salute.

  • Foglie di pesco: Le foglie del pesco possono essere utili contro tosse, bronchite e disturbi addominali. Hanno proprietà disintossicanti, lassative e diuretiche e sono efficaci anche contro i vermi addominali e per la guarigione delle ferite. Sono anche utilizzate per la produzione di coloranti verdi.
  • Fiori di pesco: I fiori del pesco aiutano ad alleviare i sintomi della stitichezza e dell’edema.
  • Corteccia di pesco: La corteccia essiccata del pesco può contribuire ad alleviare i sintomi dell’ittero e dell’idropisia.

Effetti collaterali della pesca

Le pesche possono avere alcuni effetti collaterali, tra cui:

  1. Reazioni allergiche: Possono causare allergie alimentari per la presenza di alcuni allergeni. La produzione e la conservazione delle pesche secche possono comportare l’uso di solfito come conservante. Il suo consumo può provocare reazioni allergiche, tra cui il peggioramento dei sintomi di asma, orticaria, broncostruzione e anafilassi.
  2. Semi di pesca: I semi di frutta a nocciolo come albicocche e pesche sono noti per contenere naturalmente cianuro. Anche se l’avvelenamento da ingestione involontaria è improbabile, occorre prestare attenzione.

Leggi anche: Proprietà della papaya e gli effetti collaterali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *