Origano, tutto quello che c’è da sapere

By | Maggio 14, 2021
Origano, tutto quello che c’è da sapere

L’origano è un’erba della famiglia della menta o delle Lamiaceae. Le persone lo usano da migliaia di anni per aggiungere sapore ai piatti e per curare problemi di salute. È presente nella dieta mediterranea. Greci e romani associavano l’origano alla gioia e alla felicità. Il nome deriva dalle parole greche “oros”, che significa montagna, e “ganos”, che significa gioia.

Esistono diversi tipi di origano. Il tipo più comune è l’origano vulgare, noto anche come timo spagnolo e maggiorana selvatica. Le persone usano l’origano nella dieta come integratori e come olio aromatico. Gli antiossidanti, timolo, carvacrolo, limonene, terpinene, ocimene e cariofillene conferiscono all’erba il suo sapore e profumo. Contribuiscono anche ai benefici per la salute dell’olio di origano. L’origano fornisce altri antiossidanti quando le persone lo consumano nella dieta.

Le persone in tutta la regione mediterranea hanno usato l’origano per secoli in erboristeria per curare molti disturbi, tra cui:

  • piaghe della pelle
  • muscoli doloranti
  • asma
  • crampi
  • diarrea
  • indigestione
  • raffreddori
  • per aumentare la salute in generale

Gli scienziati devono fare più ricerche per confermare i vantaggi dell’utilizzo dell’origano, ma ci sono alcune prove che potrebbero aiutare:

  • combattere i batteri
  • alleviare l’infiammazione
  • regolare lo zucchero nel sangue e i lipidi
  • combattere il cancro

Origano e altre erbe forniscono antiossidanti. Gli antiossidanti dietetici aiutano il corpo ad eliminare i radicali liberi, che sono sostanze tossiche che derivano da processi naturali e stress ambientali. Un accumulo di radicali liberi può innescare lo stress ossidativo. Lo stress ossidativo può portare a danni cellulari che possono provocare varie malattie, tra cui cancro e diabete.

Proprietà antibatteriche

I componenti principali dell’olio essenziale di origano sono il carvacrolo e il timolo. Questi possono avere proprietà antimicrobiche.

In uno studio di laboratorio del 2019, il carvacrolo e il timolo hanno impedito a vari ceppi di batteri Staphyloccus aureus (S. aureus) di svilupparsi nella carne e nei latticini, suggerendo che potrebbe aiutare a controllare la crescita batterica negli alimenti.

Tra le crescenti preoccupazioni sulle malattie che diventavano resistenti agli antibiotici , i ricercatori hanno effettuato test di laboratorio per studiare gli effetti dell’olio di origano su vari microbi che non rispondono ad altri farmaci.

L’olio ha mostrato “una significativa attività antibatterica” ​​contro 11 di questi microbi. Ciò suggerisce che le sostanze contenute nell’origano potrebbero svolgere un ruolo nella lotta alle malattie che non rispondono più agli antibiotici.

Anche se questi test indicano che i composti dell’origano possono avere proprietà antibatteriche, ciò non significa che mangiare origano prevenga le infezioni.

Proprietà antinfiammatorie

Secondo una panoramica della letteratura, gli oli e i componenti dell’olio di origano, come il timolo e l’acido rosmarinico, sembrano avere proprietà antinfiammatorie.

Negli studi sugli animali, l’estratto di origano ha ridotto l’infiammazione che potrebbe portare a:

  • artrite autoimmune
  • asma allergica
  • artrite reumatoide

Vale la pena notare che gli studi hanno utilizzato estratti concentrati di origano. Questo non è lo stesso degli esseri umani che mangiano origano nella dieta.

Protezione contro il cancro

Alcuni degli ingredienti dell’origano possono avere proprietà antitumorali.

Gli scienziati hanno trovato prove che gli estratti possono aiutare a prevenire i danni al DNA nelle cellule a causa di stress ossidativo, radiazioni e mitogeni, un tipo di proteina che può causare una divisione cellulare indesiderata.

I ricercatori hanno anche trovato prove che il carvacrolo e il timolo possono impedire la crescita delle cellule di melanoma e la diffusione del cancro della pelle .

Anche se è improbabile che il consumo di origano da solo prevenga il cancro, una dieta varia, a base vegetale e ricca di antiossidanti può aiutare a prevenire i cambiamenti cellulari che possono portare al cancro.

Nel 2013, studi di laboratorio hanno suggerito che l’ origanum majorana potrebbe aiutare a rallentare o fermare la progressione del cancro al seno metastatico .

Diabete

I composti dell’origano possono aiutare a gestire il diabete di tipo 2. Gli autori di uno studio sui roditori del 2016 hanno concluso che l’ estratto di origano può aiutare:

  • migliorare la resistenza all’insulina
  • regolare l’espressione dei geni che influenzano il metabolismo dei grassi e dei carboidrati
  • ripristinare i tessuti danneggiati del fegato e dei reni

Gli autori hanno notato che alcune persone usano già foglie e olio di origano per gestire i livelli elevati di zucchero nel sangue.

Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune. Gli esperti non sanno cosa lo causa, ma lo stress ossidativo può avere un ruolo.

Nel 2015, i ricercatori hanno scoperto che un estratto di origano ha migliorato il diabete di tipo 1 nei topi. Hanno suggerito che ciò potrebbe essere dovuto alle proprietà antiossidanti dell’origano, al suo effetto sul sistema immunitario e alla sua capacità di prevenire la morte cellulare.

Depressione

Nel 2018, gli scienziati hanno esaminato come il trattamento con olio di origano e altre sostanze influenzasse i ratti con depressione a causa di stress cronico imprevedibile.

Dopo 14 giorni, il comportamento correlato allo stress è migliorato nei ratti che hanno ricevuto il trattamento con origano. Gli autori dello studio hanno concluso che l’origano potrebbe alleviare il comportamento correlato allo stress.

Altri possibili benefici per la salute

  • tosse
  • asma
  • allergie
  • groppa
  • bronchite
  • crampi mestruali dolorosi
  • artrite reumatoide
  • infezioni e disturbi del tratto urinario
  • mal di testa
  • diabete
  • sanguinamento dopo l’estrazione di un dente
  • condizioni cardiache
  • colesterolo alto

Le persone applicano l’olio di origano sulla pelle per:

  • acne
  • piede dell’atleta
  • forfora
  • afte, mal di denti e malattie gengivali
  • verruche
  • ferite
  • tigna
  • acne rosacea
  • psoriasi
  • punture di insetti e come repellente per insetti
  • dolori muscolari e articolari
  • vene varicose

Non ci sono prove sufficienti per supportare l’uso medicinale dell’origano come erba alimentare, integratore o olio nella maggior parte di questi casi.

Tuttavia, è improbabile che causi danni alla maggior parte delle persone fintanto che le persone non consumano troppo olio di origano e assicurano che qualsiasi applicazione topica utilizzi una forma diluita di olio.

Nutrizione

Esistono molti tipi di origano e il contenuto di antiossidanti e nutrienti può variare notevolmente.

La tabella seguente mostra alcuni dei nutrienti in un cucchiaino (cucchiaino) o 1 grammo (g) di foglie di origano essiccate.

Nutriente Quantità Fabbisogno giornaliero di adulti
Energia ( calorie ) 2.7 1.800–3.000
Carboidrati (g) 0.7 130
Fibra (g) 0.4 25.2–33.6
Calcio (millgrammi [mg]) 16.0 1.000–1.200
Fosforo (mg) 1.5 700
Potassio (mg) 12.6 4.700
Folato (mcg, DFE) 2.4 400

Esempi di antiossidanti nell’erba dell’origano includono triptofano, lisina, valina, arginina, vitamina C, vitamina A e vitamina E (tocoferolo).

Suggerimenti per cucinare

Le persone possono utilizzare le foglie secche o fresche per aggiungere un sapore “mediterraneo” a una vasta gamma di piatti.

Si abbina bene al pomodoro e spesso è presente nelle pizze e nei sughi per la pasta.

Le persone lo aggiungono anche a:

  • prodotti da forno
  • piatti di verdure
  • legumi, come lenticchie e ceci
  • pesce
  • piatti di peperoncino

Ecco alcuni suggerimenti per aggiungerlo al cibo:

  • Durante la cottura, cospargere la carne, il pollo con l’origano per insaporire.
  • Usalo in marinate o ripieni.
  • Tritare e mescolare in pasta di pane o pizza per un sapore erbaceo.
  • Aggiungere le foglie di origano fresco a un’insalata.
  • Cospargere con fette di mozzarella e pomodoro e condire con olio d’oliva.

Per moderare il sapore, prova quanto segue :

  • Aggiungere verso la fine del processo di cottura per il massimo sapore.
  • Trita, schiaccia o macina le foglie per rilasciare più sapore.
  • Inizia con una piccola quantità e scala, poiché troppo può rendere il cibo amaro.

Se una ricetta richiede un cucchiaino di origano essiccato, questo equivale a un cucchiaio di origano fresco.

Le persone possono acquistare origano essiccato o fresco nei negozi di alimentari. Possono anche coltivarlo in vaso sul davanzale di una finestra o balcone o in giardino. È una pianta perenne, il che significa che può crescere tutto l’anno.

Diverse forme di origano sono disponibili per l’acquisto online, incluso origano essiccato e semi di origano con cui coltivare l’erba.

Rischi

È probabile che l’origano come erba, olio o integratore sia sicuro per la maggior parte delle persone.

Tuttavia, le persone dovrebbero:

Chiedere al proprio medico prima di iniziare a consumare qualsiasi integratore, soprattutto se stanno assumendo altri farmaci o ci sono problemi di salute.

Evita i prodotti a base di origano per 2 settimane prima dell’intervento, poiché possono aumentare il rischio di sanguinamento.

Diluire gli oli essenziali prima dell’uso, sia con un olio vettore, come l’olio d’oliva, sia in acqua, come per un bagno di vapore. La concentrazione di olio di origano non deve essere superiore all’1%, altrimenti potrebbe verificarsi irritazione della pelle.

Può essere pericoloso ingerire oli essenziali o applicarli sulla pelle. Le persone dovrebbero controllare il modo corretto di utilizzare ogni prodotto per prevenire la tossicità.

L’origano può influire sulla capacità del corpo di assorbire rame, ferro e zinco. Può anche abbassare lo zucchero nel sangue.

Le persone con un’allergia alle piante appartenenti alla famiglia delle Lamiaceae, che includono origano, basilico, lavanda, menta e salvia, dovrebbero fare attenzione, poiché potrebbero anche sviluppare una reazione allergica all’origano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.