Linfonodi ascellari, cause e trattamento

By | Agosto 24, 2022
Linfonodi ascellari

I linfonodi ascellari si formano negli uomini e nelle donne per vari motivi, tra cui infezioni, irritazioni cutanee e malattie croniche. Possono essere piccoli come un pisello o grandi come una pallina da golf. I linfonodi ascellari in genere scompaiono da soli. In rare occasioni, sono un segno di cancro.


Che cos’è un linfonodo ascellare?

Un linfonodo ascellare si presenta come un pisello o un’altra escrescenza sotto la pelle nell’area più alta dell’interno del braccio. I linfonodi ascellari possono insorgere in uomini e donne di tutte le età. Le cause di un linfonodo ascellare ingrossato possono essere molteplici e la maggior parte di esse non è grave. In rari casi, un nodulo ascellare può essere un segno di cancro. Più spesso sono dovuti a irritazioni, ostruzioni o lesioni che colpiscono: follicoli piliferi, linfonodi, muscolo e pelle.

Come si presenta un nodulo ascellare? I linfonodi ascellari possono essere duri, morbidi o insolitamente caldi.

Sintomi di un linfonodo ascellare. Può essere presente febbre, dolore e arrossamento dell’area. Il nodulo può anche: contenere pus. Si ingrossano quando si è fisicamente attivi e si riducono a riposo. Si muove leggermente quando si preme su di esso.

Leggi anche: Tumore alla vescica: cause, fattori di rischio e sintomi

Linfonodi ascellari ingrossati le cause

Una delle cause più comuni dei linfonodi ascellari è l’ingrossamento. Anche le persone affette da lupus presentano spesso linfonodi ascellari gonfi che causano noduli ascellari. Altre cause possono essere:

Tumori cancerosi e non cancerosi (benigni)

  1. Sarcoma dei tessuti molli dell’adulto.
  2. Cancro al seno.
  3. Fibroadenomi del seno.
  4. Leucemia.
  5. Linfoma.

Problemi al follicolo pilifero

  1. Follicoli piliferi bloccati/infiammati (hidradenitis suppurativa).
  2. Foruncoli e carboni.
  3. Cisti, come le cisti di inclusione epidermica o le cisti pilari che si formano intorno ai follicoli piliferi.
  4. Follicolite.
  5. Peli incarniti.

Lesioni

  1. Allungamento eccessivo.
  2. Traumi dovuti a collisioni, cadute o altre situazioni che tirano forzatamente il braccio (lesione del plesso brachiale o lesione muscolare).

Problemi di pelle

  1. Lipomi (raccolte di cellule grasse).
  2. Impetigine.
  3. Irritazione da rasatura.
  4. Eruzione cutanea.

Infezioni virali

  1. Influenza.
  2. Mononucleosi.

Perché ho un linfonodo gonfio sotto l’ascella?

I linfonodi si trovano in tutto il corpo, comprese le ascelle. Contengono globuli bianchi che aiutano il sistema immunitario a combattere le infezioni. Quando il corpo rileva batteri e virus, questi rimangono intrappolati nei linfonodi, causando un gonfiore temporaneo.

Un vaccino può causare linfonodi ascellari infiammati?

Un piccolo numero di persone presenta un nodulo ascellare dopo aver ricevuto un vaccino. Questo può includere il vaccino COVID-19 o il vaccino antinfluenzale. Il nodulo ascellare compare spesso sul lato del corpo in cui si è ricevuto il vaccino. Questi noduli ascellari si formano perché il vaccino scatena una risposta del sistema immunitario che produce anticorpi. Questo tipo di nodulo è un segno che il vaccino aiuta a sviluppare l’immunità. In genere sparisce nel giro di qualche settimana.


Come si presenta un nodulo canceroso sotto l’ascella?

Questi noduli tendono a essere dolorosi, non mobili e duri al tatto. Ma trovarne uno non significa sempre avere un cancro. In genere è necessaria una valutazione completa, che comprende esami di diagnostica per immagini e un’eventuale biopsia, per formulare una diagnosi.

Leggi anche: Dolore al petto destro, cause e rimedi

Trattamento dei linfonodi ingrossati ascelle

La vigile attesa, cioè il monitoraggio invece del trattamento, può essere l’opzione giusta per le ghiandole ascellari che probabilmente scompariranno da sole. Se è necessario un trattamento, l’assistenza può comprendere: gli antibiotici possono essere necessari in caso di infezione.
Gli antidolorifici da banco e gli antinfiammatori non steroidei alleviano il disagio se il nodulo è doloroso o l’area circostante è gonfia. L’asportazione del nodulo può essere necessaria se è dovuto a lipomi, cisti o altri problemi della pelle. La maggior parte dei noduli ascellari scompare da sola, ma possono essere necessarie alcune settimane. È possibile che si formi un nuovo nodulo ascellare se si contrae un’altra infezione, si riceve un vaccino o si ha un problema cutaneo. Ma la maggior parte dei noduli è innocua.

Quando preoccuparsi di un nodulo sotto l’ascella?

Se il nodulo ascellare si presenta, è necessario contattare il proprio medico curante:

  1. Non va via dopo due settimane.
  2. Sembra duro e doloroso.
  3. Diventa più grande.
  4. Ricresce dopo essere stato rimosso.
  5. È accompagnato da febbre o altri segni di infezione.
  6. Improvvisamente provoca nuovi sintomi, come la tenerezza al tatto.

Può essere preoccupante trovare un nodulo sotto l’ascella. Ma la maggior parte di essi è innocua e scompare da sola. I noduli ascellari sono spesso segno di un’infezione che può richiedere l’uso di antibiotici. Alcuni noduli sono dovuti a problemi della pelle e devono essere rimossi. Raramente, un nodulo ascellare può essere segno di cancro. Se siete preoccupati per un nodulo, la cosa migliore da fare è contattare il vostro medico curante. Questi potrà determinare la causa del nodulo e fornire un trattamento, se necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *