Proprietà delle ciliegie e i benefici per la salute

By | Novembre 24, 2022
Proprietà delle ciliegie

Conoscete le proprietà delle ciliegie? Le ciliegie sono ottime alleate della gastronomia, quindi non possono mancare sulla vostra tavola. In questo articolo vi spiegheremo tutte le potenzialità di questo delizioso frutto dal sapore delicato, ma con un elevato contenuto di vitamine e minerali, che giova alla vostra salute. In questo articolo vi daremo le risposte a queste e altre domande sulle proprietà delle ciliegie e i benefici di questo frutto che si può mangiare in mille modi. Alcuni frutti hanno caratteristiche così interessanti da offrire la possibilità di utilizzarli in molti modi. A volte è per il loro gusto, la consistenza o altre proprietà. Nel caso degli agrumi, sono ideali sia per il consumo diretto che per la cottura. Questo è il motivo per cui le ciliegie sono così ricercate in tutto il mondo. Che cos’è la ciliegia, quali sono le sue proprietà più importanti e quali sono i suoi benefici per l’organismo? Diamo un’occhiata alle risposte.


Leggi anche: Proprietà del frutto della passione

Che cos’è la ciliegia?

Qui daremo le risposte a queste e altre domande sulle proprietà e i benefici delle ciliegie. Prima di parlare in dettaglio delle proprietà delle ciliegie, vorremmo precisare che non si tratta della ciliegia o, come è conosciuta in altri luoghi, della ciliegia dolce, anche se per alcuni aspetti hanno una grande somiglianza. Ci riferiamo al frutto dal sapore riconoscibile, che tende a essere di colore rosso quando è maturo e appartiene al genere prunus avium. Il ciliegio è diventato uno dei più diffusi in Europa, anche se solo nei luoghi in cui il clima lo consente, a causa del fatto che richiedono un ambiente temperato per svilupparsi correttamente.

Ciliegie proprietà nutritive

Povere di grassi e proteine, le ciliegie sono ricche di carboidrati (13% del loro peso), soprattutto fruttosio, anche se il loro contenuto calorico (59 calorie per 100 g) è nella media. Si distingue per il suo contenuto di potassio (210 mg / 100 g), un minerale che favorisce la formazione di urina, e anche per il suo contenuto di fibre (2%), che gli conferisce un effetto lassativo. Le sue vitamine comprendono la vitamina C (15 mg/100 g), l’acido folico (14 mcg), il betacarotene o provitamina A e le vitamine B1 e B6. È inoltre ricco di antociani e acido ellagico, potenti antiossidanti. Ma ha un’altra risorsa nascosta che favorisce la rigenerazione: il suo contenuto di melatonina, nota come ormone del sonno per la sua capacità di aiutare le persone ad addormentarsi.

Le ciliegie fanno bene perché?

Questo piccolo e suggestivo frutto entusiasma con il suo bel colore e il suo incredibile sapore, ma il piacere della stagione si raddoppia quando si scoprono le sue numerose proprietà e i suoi benefici per la salute. Fornisce una buona dose di vitamina C e acido folico, oltre a piccole quantità di vari minerali, ma soprattutto è ricco di acidi organici e di composti antiossidanti e antinfiammatori che lo rendono un alimento quasi medicinale. L’effetto antinfiammatorio è dovuto principalmente alle antocianine, ma anche a un flavonoide chiamato quercetina, un altro antiossidante presente nelle ciliegie. Oltre a queste sostanze, è presente anche l’acido salicilico, un precursore naturale dell’aspirina. Sebbene sia contenuto in piccole quantità, contribuisce all’effetto antinfiammatorio. Infatti, la ciliegia è considerata utile in caso di iperuricemia per prevenire la gotta, grazie alla sua capacità di ridurre l’infiammazione sia acuta che cronica.

A ciò contribuiscono anche le sue proprietà diuretiche e depurative, il basso contenuto di sodio, l’alto contenuto di potassio e il contenuto quasi nullo di grassi, che lo rendono adatto ad altri problemi come l’ipertensione o la ritenzione di liquidi. In effetti, non è raro che in primavera si faccia una cura di ciliegie di uno o due giorni per purificare e rivitalizzare l’organismo. La dolcezza della ciliegia, più accentuata in alcune varietà rispetto ad altre, è dovuta ai suoi zuccheri. Tra questi spicca il fruttosio, adatto ai diabetici. Contiene inoltre pectina, una fibra solubile che spiega il suo effetto benefico sul microbiota intestinale e sul colesterolo, il suo potere saziante e il suo lieve effetto lassativo.

Ma è la ricchezza di antiossidanti della ciliegia che spicca maggiormente. La sua concentrazione di composti fenolici, in particolare di pigmenti viola come le antocianine e l’acido ellagico, è responsabile di molte delle proprietà attribuitegli. Uno dei motivi per cui è così apprezzata in tutto il mondo è legato alle sue proprietà.

Ciliegie proprietà

  1. Antiossidanti. Le vitamine C ed E sono alcuni degli elementi più presenti nelle ciliegie. Grazie ad essi, possono bloccare l’effetto dei radicali liberi.
  2. Agenti ossigenanti. Il ferro, contenuto nella ciliegia, è uno degli elementi più importanti per avviare il processo di trasporto dell’ossigeno nell’organismo.
  3. Regolamentazione. L’elevato contenuto di fibre si combina con altri elementi per mantenere il sistema digestivo ai giusti livelli.
  4. Rigenerativa. Ciò avviene grazie all’acido folico in esso contenuto.
  5. Coagulanti. Il calcio contenuto nella ciliegia agisce immediatamente nell’organismo per aumentare i livelli di piastrine.
  6. Energetica. Grazie ai carboidrati, diversi elementi, come ad esempio i grassi, possono essere convertiti nell’energia necessaria all’organismo.
  7. Disturbi epatici. Contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue e il loro possibile accumulo nel fegato. Inoltre, prevengono la formazione di calcoli biliari.
  8. Cuore. Diversi composti fenolici presenti nelle ciliegie proteggono il sistema cardiovascolare e prevengono l’angina pectoris e l’infarto del miocardio.
  9. Obesità. Sono consigliati nelle diete per ridurre il peso grazie al loro effetto saziante, lassativo e diuretico. Ciò è dovuto al loro contenuto di fibre, acqua e potassio, nonché al basso contenuto di lipidi e sodio.
  10. Bellezza. Grazie alle vitamine A e C, proteggono e ammorbidiscono la pelle. Inoltre, favoriscono l’abbronzatura grazie al loro contenuto di carotene e possono contribuire a ridurre la cellulite migliorando la microcircolazione e l’infiammazione del tessuto sottocutaneo.
  11. Disturbi intestinali. La sua azione regolatrice migliora la stitichezza e il meteorismo (eccessiva formazione di gas).
  12. Gotta. Per abbassare i livelli di acido urico, non c’è niente di meglio di una cura a base di ciliegie. Alcuni malati di gotta sostengono che, quando avvertono i primi sintomi di un attacco, bastano 30 ciliegie per calmarlo.
  13. Cancro: la ricchezza di bioflavonoidi, in particolare di antociani, pigmenti che conferiscono il colore rosso-bluastro e che hanno proprietà antiossidanti, in grado di prevenire la degenerazione cellulare, fa sì che il consumo di ciliegie contribuisca a ridurre il rischio di cancro, in particolare del colon. Il loro contenuto di acido ellagico ne rafforza le proprietà protettive.
  14. Anti-età. I componenti della ciliegia depurano l’organismo e proteggono il sistema nervoso e vascolare (prevenendo l’arteriosclerosi); può quindi essere considerata un alimento “anti-invecchiamento”.

Ciliegie proprietà e benefici

I benefici delle ciliegie sono molteplici. Sono talmente positive che l’OMS ne raccomanda il consumo. Queste succose perle rosse sono molto salutari e non si prevedono reazioni avverse dal loro consumo, anche se dovrebbero essere consumate con moderazione dalle persone con difficoltà digestive o soggette a calcoli renali, a causa del loro contenuto di acido ossalico.


1. Aiuta il recupero muscolare

Soprattutto quando una persona ha svolto un’attività fisica molto impegnativa, tende a ingerire una bevanda o un alimento per aumentare la velocità di recupero. Ebbene, si è scoperto che la ciliegia fa proprio questo. Lo studio sul consumo di ciliegie come strategia per attenuare i danni muscolari e l’infiammazione indotti dall’esercizio fisico nell’uomo evidenzia le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie della ciliegia, che influenzano positivamente la condizione muscolare. Di conseguenza, è possibile ridurre il tempo necessario per il recupero fisico.

2. Migliora la memoria

La stessa caratteristica della ciliegia che favorisce il recupero muscolare aiuta anche a migliorare la memoria. Sono le sue proprietà antiossidanti, evidenziate dall’Associazione Alzheimer. Il consumo regolare di questo frutto contribuisce a mantenere il cervello in buone condizioni e a farlo funzionare, compresa la capacità di ricordare molte cose.

3. Contribuiscono alla depurazione dell’organismo

Le ciliegie sono apprezzate per il loro colore, ma non si tratta solo di un dettaglio decorativo. Questi pigmenti sono noti come antociani, che hanno una funzione depurativa per l’organismo. Bastano poche ciliegie al giorno per eliminare dall’organismo un gran numero di elementi nocivi.

4. Combattono le malattie degenerative

La chiave del contributo delle ciliegie alla prevenzione o al trattamento delle patologie degenerative risiede nelle loro proprietà antinfiammatorie. Questo perché uno dei sintomi comuni di questo tipo di malattia è il gonfiore. Tuttavia, se si riesce a ridurla il più possibile, sarà più difficile che la malattia faccia il suo corso. Per lo stesso motivo, anche se non si tratta di affaticamento da esercizio fisico o di usura, il consumo di ciliegie è consigliato anche per ridurre le infiammazioni in qualsiasi parte del corpo.

5. Ideale per il trattamento dell’insonnia

Per una serie di ragioni, tra cui la costante esposizione a livelli di stress molto elevati, sempre più persone soffrono di problemi di sonno. In questi casi, l’assunzione regolare di ciliegia può eliminare questa condizione in breve tempo. Ciò è dovuto all’elevato contenuto di melatonina. Questo elemento è uno dei più riconosciuti in tutto il mondo come essenziale per addormentarsi. Infatti, molti prodotti farmaceutici contengono melatonina nella loro composizione. Inoltre, aiuta a mantenere il cuore ai giusti livelli di funzionamento: la frequenza cardiaca è uno dei punti più importanti.

6. Reumatismo e artrite

Grazie ai loro componenti depurativi e antiossidanti, nonché alla presenza di acido salicilico, le ciliegie hanno proprietà antinfiammatorie, riducendo significativamente i marcatori dell’infiammazione e dello stress ossidativo nell’organismo.
Riducono il rischio di sviluppare il diabete e le sue complicanze (retinopatia, ecc.). Sono inoltre ben tollerati dai diabetici grazie al contenuto di fruttosio e levulosio a basso indice glicemico.

Rischi e controindicazioni delle ciliegie

Anche se nella stragrande maggioranza dei casi il consumo è positivo, ci sono alcuni dettagli da non trascurare. Ad esempio, un consumo eccessivo può provocare sintomi come dolori addominali e altri disturbi allo stomaco. D’altra parte, alcune persone non dovrebbero consumare la ciliegia in nessuna forma.

  1. Persone che soffrono di allergie. Per ovvie ragioni, chi è allergico a uno dei suoi componenti dovrebbe astenersi dal consumo.
  2. Persone con problemi renali. L’elevato contenuto di potassio è negativo per le persone affette da questo problema. Per questo motivo le ciliegie non dovrebbero essere consumate.
  3. Persone affette da sindrome dell’intestino irritabile. Può aumentare l’intensità dei sintomi della patologia.

Se si prendono in considerazione tutti i dettagli discussi in questo articolo, è possibile godere di tutti i vantaggi della ciliegia.

Leggi anche: Proprietà degli asparagi e benefici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *