L’aglio e le sue incredibili proprietà

By | Dicembre 9, 2021
L'aglio e le sue incredibili proprietà

L’aglio potrebbe essere solo uno degli aromi e dei sapori più forti utilizzati nelle cucine di tutto il mondo. Ma può anche vantare alcuni benefici per la salute piuttosto impressionanti. Ecco sette motivi per utilizzare di più questa verdura appetitosa nella tua routine alimentare e alcuni suggerimenti per risolvere i problemi con l’alito d’aglio.

L’aglio offre supporto immunitario

Storicamente, l’aglio è stato utilizzato per scongiurare malattie, combattere le infezioni e curare le ferite. In effetti, la ricerca conferisce credibilità alle capacità di rafforzamento del sistema immunitario dell’aglio. In uno studio, alcuni volontari hanno ricevuto un placebo o un integratore di aglio ogni giorno per 12 settimane durante l’inverno. Il gruppo dell’aglio ha avuto un numero significativamente inferiore di raffreddori rispetto al gruppo placebo e si sono ripresi più velocemente quando sono stati infettati.

Ricerche più recenti confermano che l’estratto di aglio invecchiato può migliorare la funzione delle cellule immunitarie. Nello studio, adulti sani tra i 21 e i 50 anni hanno ricevuto un placebo o un estratto di aglio invecchiato per 90 giorni. Sebbene non vi fosse alcuna differenza nel numero di malattie tra i gruppi, coloro che avevano ricevuto l’aglio avevano ridotto la gravità del raffreddore e dell’influenza, un minor numero di sintomi e un numero minore di giorni di lavoro o di scuola persi.

Può migliorare la salute del cuore

In dei recenti studi da poco pubblicati, gli scienziati hanno riassunto i molti modi in cui l’aglio protegge il cuore. Questi includono l’abbassamento della pressione sanguigna e del colesterolo, nonché la riduzione della rigidità delle arterie e dei marker ematici per l’infiammazione. Altre ricerche mostrano che rispetto a un placebo, l’estratto di aglio invecchiato può aiutare a rallentare il tasso di progressione della calcificazione delle arterie coronarie, un fattore di rischio per eventi cardiaci, inclusi infarto e ictus. Nelle persone con colesterolo alto, l’aglio ha dimostrato di ridurre sia il colesterolo totale che le LDL “cattive”, migliorando leggermente l’HDL “buono” protettivo. I ricercatori affermano che la riduzione dell’8% del colesterolo totale osservata negli studi è associata a un rischio ridotto del 38% di eventi coronarici entro i 50 anni.

L’aglio combatte l’ipertensione

In tutto il mondo, circa il 25% degli adulti soffre di pressione alta e la condizione è collegata a sette milioni di decessi ogni anno. In una meta-analisi, gli integratori di aglio si sono rivelati più efficaci nel ridurre la pressione sanguigna rispetto a un placebo, specialmente nelle persone con diagnosi di ipertensione. Un altro studio ha scoperto che gli integratori di aglio hanno il potenziale per ridurre la pressione sanguigna nelle persone con ipertensione, abbassando contemporaneamente il colesterolo e stimolando il sistema immunitario.

Può proteggere dal cancro

L’aglio e altre verdure della famiglia Allium, comprese cipolle e porri, sono stati collegati a un ridotto rischio di diversi tipi di cancro, inclusi stomaco, gola, prostata e colon. I composti naturali dell’aglio sono noti per aiutare a uccidere selettivamente le cellule tumorali e prevenire la crescita e la diffusione del cancro.

L’aglio sostiene la salute del cervello

Oltre a supportare l’apprendimento e la memoria, l’estratto di aglio invecchiato può anche aiutare a prevenire il declino cognitivo proteggendo i neuroni del cervello. La verdura aiuta anche a combattere i cambiamenti cerebrali noti per essere un precursore di condizioni neurodegenerative, incluso l’Alzheimer.

Fa bene all’intestino

L’aglio funziona come un prebiotico, cibo per batteri benefici nell’intestino legati all’immunità e all’umore positivo. La ricerca ha anche dimostrato che l’estratto di aglio invecchiato migliora positivamente la diversità dei microbi nell’intestino, compreso un aumento del numero di batteri benefici e immunostimolanti.

Migliora la salute delle ossa

Un elevato consumo di verdure allium, compreso l’aglio, è associato alla protezione contro l’artrosi dell’anca, la condizione articolare invalidante più comune che colpisce gli anziani. Gli scienziati ritengono che i composti naturali della pianta aiutino a prevenire la rottura della cartilagine articolare e delle ossa.

I modi migliori per consumare l’aglio

Sebbene molti degli studi sopra citati coinvolgano integratori a base di aglio, non consiglio di prenderli senza la guida del tuo medico o di un dietista. In forma supplementare, l’aglio può interagire con farmaci o altri integratori o potenzialmente innescare effetti collaterali indesiderati che possono includere disturbi digestivi, vertigini, insonnia e aumento del rischio di sanguinamento.

Invece, prendi l’aglio intero. Per massimizzarne l’efficacia, schiaccia l’aglio fresco e lascialo riposare a temperatura ambiente. La ricerca mostra che questo passaggio rilascia un enzima che aumenta i livelli di composti che potenziano l’aglio, che raggiungono il picco circa 10 minuti dopo la frantumazione. Dopo questo tempo di riposo, aggiungere l’aglio alla vinaigrette con olio extravergine di oliva fatto in casa, verdure saltate e altre verdure, fritture, zuppe, stufati e salse saporite al burro di noci.

Sbarazzarsi dell’alito d’aglio

Per quanto riguarda l’alito d’aglio, il modo migliore per combatterlo è masticare erbe fresche, come la menta o il prezzemolo, dopo un pasto ricco di aglio. Masticare una mela o una lattuga può anche aiutare a neutralizzare i composti di zolfo che conferiscono all’aglio il suo profumo caratteristico.

Oppure prova l’aglio nero. Senza additivi e conservanti, l’aglio nero è prodotto con aglio intero invecchiato per un mese in uno speciale processo di fermentazione a fuoco vivo. Questo processo fa sì che l’aglio sviluppi un colore scuro, una consistenza morbida e un sapore dolce. È stato dimostrato che contiene il doppio degli antiossidanti dell’aglio crudo e un vantaggio: non ti darà l’alito d’aglio come suo cugino non fermentato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.