Il sushi fa bene alla salute?

By | Dicembre 9, 2021
Il sushi fa bene alla salute

Inoltre, cosa sapere sui benefici per la salute e sui rischi associati al cibo. Il sushi non è solo una prelibatezza, è praticamente una forma d’arte. Con radici umili, iniziando come un modo per conservare il pesce in Giappone, questa cucina è diventata un piatto immensamente popolare e sofisticato in tutta l’America.

In linea di principio, il sushi sembra un pasto sano e nutriente: riso, verdure, pesce fresco, ma oltre a ciò, ci sono molte diverse variazioni su come il sushi può essere preparato e quali ingredienti vengono utilizzati. Qui, valutiamo i benefici per la salute del sushi e come ottenere il massimo.

Velocemente: cos’è esattamente il sushi?

Il sushi è una raccolta di riso, verdure e pesce cotto o crudo avvolto in un rotolo di alghe. Ci sono tipicamente tre tipi di sushi, e includono: nigiri, maki e temaki.

  • Nigiri è pesce crudo, uova di salmone, gamberetti cotti o uova a fette su riso.
  • Maki è sushi arrotolato.
  • Temaki è il sushi arrotolato a mano a forma di cono.

La variazione degli ingredienti in questi tipi di sushi è dove la questione della salute inizia a emergere.

Per preparare il sushi, il riso [saturo di aceto] viene modellato a mano e condito con pesce crudo o altri frutti di mare. L’aceto viene aggiunto al riso cotto per raggiungere un pH di 4,6 o inferiore, a seconda delle preferenze dello chef; alcuni chef preferiscono aggiungere un po’ di dolcezza per il loro riso per renderlo più appetibile, e per questo che possono essere inclusi altri ingredienti come zucchero o sale.

Nella variante arrotolata (maki), viene utilizzato uno speciale tappetino di bambù e il  nori  (un sottile foglio di alghe preparate) viene avvolto attorno al riso e ripieni come [uovo], avocado, mango o cetriolo”. Il nori contiene quantità significative di vitamine A, B1, B2, B6, B12, C, niacina e acido folico, il contenuto di vitamina C può diminuire essiccando il prodotto.

Sebbene il sushi abbia molti elementi salutari, la sua preparazione e il suo condimento fanno perdere moltissimo in temini di alimentazione. Ad esempio, gli involtini immersi nella tempura e fritti e poi ricoperti con una salsa cremosa non saranno gli stessi di quelli avvolti esclusivamente nel nori e confezionati con pesce, riso e verdure. 

Quali sono i tipi di sushi più sani?

In termini di salute e longevità, la dieta giapponese ha contribuito in modo significativo a una durata di vita più lunga, e ciò è in parte dovuto al pesce che mangiano, molti dei quali sono ricchi di acidi grassi EPA e DHA e si trovano in diversi tipi di sushi. Vuoi sapere cosa ordinare, “nigiri (fette sottili di pesce crudo condite su palline di riso all’aceto) e sashimi (fette sottili di pesce crudo)”, accanto a “un’insalata e un contorno di verdure cotte, che [sono ottime fonti] di fibre e micronutrienti”.

“L’idea è di vedere più colori da vari pesci e verdure e meno colore bianco del riso cotto all’aceto”. “Inoltre, oltre al normale rotolo di riso avvolto, mi piace ordinare lo” stile Naruto “, che è un rotolo avvolto nel cetriolo. È divertente, croccante e rappresenta un’ottima opzione salutare oltre alle tradizionali opzioni del menu sushi”. Tuttavia, se stai cercando sushi arrotolato, prova a usare tipi di pesce più sani come il salmone e lo sgombro (che sono a basso contenuto di mercurio). Evita la salsa di soia ad alto contenuto di sodio e scegli altri esaltatori di sapidità salutari come il wasabi o lo zenzero sottaceto (gari).

Quali sono i benefici per la salute del sushi?

Le varie combinazioni di diverse verdure e pesce hanno benefici arricchenti, specialmente con additivi come il wasabi e lo zenzero, ma cosa fanno esattamente tutti quegli ingredienti saporiti per il tuo corpo?

Può aiutare a migliorare la salute dell’intestino

“Un importante contributo alla salute giapponese è il microbiota intestinale, che prospera su verdure fermentate e cibi come bok choy, alghe, funghi, kimchi, natto e tofu”. “La fibra alimentare fornisce prebiotici e un buon ambiente nutritivo per microbi benefici e aiuta a purificare l’intestino dalle sostanze nocive prodotte dai batteri malsani”.

Può rafforzare il tuo sistema immunitario

“La ricerca ha anche dimostrato che il wasabi, l’unico aromatizzante utilizzato per aromatizzare e disinfettare il pesce crudo nel sushi, ha notevoli benefici per la salute e aiuta a rafforzare il sistema immunitario”. “Wasabi è ricco di beta-caroteni, glucosinolati e una gamma di isotiocianati, che hanno proprietà antibatteriche e aiutano a mitigare elementi microbici o patogeni latenti”. Nota anche che il wasabi è noto per uccidere alcune forme di batteri E. coli e Staphylococcus.

Può aiutare a migliorare la salute del tuo cuore

“Il salmone [e] lo sgombro sono eccellenti fonti di proteine ​​oltre agli acidi grassi DHA omega-3 che possono ridurre il rischio di malattie coronariche (oltre a supportare la salute del cervello e la ritenzione della memoria)”. Il DHA trovato nel pesce azzurro può ridurre la pressione sanguigna e abbassare il rischio di ipertensione, due fattori di rischio comuni per lo sviluppo di malattie coronariche.

Può aiutare il naturale processo di disintossicazione del tuo corpo

Il nori più comunemente usato per fare il sushi, è estremamente nutriente. Ha 10 volte più vitamine degli spinaci e contiene dal 30 al 50% di proteine ​​e solo lo 0,1% di zucchero. “Altre alghe benefiche includono kelp, wakame, kombu e bladderwrack, seguite da alghe rosse (che includono nori), dulse e muschio irlandese e infine alghe verdi. [Queste] sono ad alto contenuto di iodio e aiutano a sostenere i processi naturali di disintossicazione nel fegato.

Quali sono i rischi per la salute del sushi?

Il sushi può essere un’opzione salutare, ma questa prelibatezza non è priva di difetti, e con i benefici vengono anche un paio di rischi da considerare.

Può portare a un’elevata assunzione di sodio

Parte di ciò che rende il sushi così saporito è l’alta concentrazione di sale. Il riso, il pesce e persino le alghe vengono tutti a contatto con il sale durante il processo di preparazione, prima di aggiungere additivi ad alto contenuto di sodio come la salsa di soia. Il problema principale con il sale è che i tuoi reni hanno difficoltà a tenere il passo con l’eccesso di sodio nel sangue. 

Il tuo corpo cerca di diluire il sodio e trattiene più acqua, il che aumenta il volume del sangue complessivo. Ciò porta i vasi sanguigni a fare gli straordinari per pompare tutto quel sangue e quella pressione può irrigidire i vasi sanguigni, provocando ipertensione, infarto, ictus e persino insufficienza cardiaca. Vacci piano con il sale.

Aggiunge carboidrati più raffinati alla tua dieta

Il riso bianco è una parte importante del sushi e, sfortunatamente, è un carboidrato raffinato, il che significa che include zuccheri ed è stato privato di tutti i suoi nutrienti. “La differenza tra il riso bianco comunemente usato e il riso integrale meno lavorato è che dopo la lavorazione del riso, il chicco viene rimosso dalle bucce esterne altamente benefiche, dalla crusca e dal germe (che è la fibra o il foraggio grezzo che contribuisce alla flora intestinale sana e funge da un prebiotico)”.

Gli studi hanno dimostrato che un aumento dell’assunzione di carboidrati raffinati ha contribuito alla prevalenza del diabete di tipo 2 e il riso bianco ha specificamente un alto contenuto di zucchero che può portare a mangiare troppo a causa di picchi di pressione sanguigna e livelli di insulina.

Può aggiungere livelli pericolosi di mercurio alla tua dieta

I pesci migliori che dovresti evitare a causa del loro alto contenuto di mercurio sono lo sgombro reale, il marlin, il ruvido arancione, lo squalo, il pesce spada, il pesce tegola e il tonno. “Il tonno ha ottenuto una cattiva reputazione a causa del [suo] alto contenuto di mercurio, tuttavia questo dipende dal tipo di tonno”.

Gli esperti consigliano di sostituire l’ahi (pinna gialla) e il tonno obeso, che accumula più mercurio nel corso della sua vita, con un tonno leggero o un tonno striato. Se sei disposto a saltare del tutto il tonno, puoi optare per pesce e crostacei a basso contenuto di mercurio come anguilla, salmone, granchio e vongole.

Ti mette a rischio di malattie di origine alimentare

La preparazione del cibo può fare un’enorme differenza in termini di salute e sicurezza alimentare. La maggior parte della cottura richiede calore elevato per eliminare contaminanti alimentari come gli agenti patogeni, ma con il sushi questo passaggio non avviene. 

Uno dei maggiori rischi del consumo di frutti di mare crudi, poco cotti o congelati sono i parassiti, che possono crescere naturalmente in molti animali ed essere trasmessi e causare malattie negli esseri umani. “Raccomandiamo a chiunque abbia malattie autoimmuni ridotte e determinate condizioni, come la gravidanza e la vecchiaia, di seguire pratiche di pesce sicuro e di evitare di mangiare sashimi, pesce crudo e sushi”. 

Al fine di evitare il rischio di malattie di origine alimentare quando si tratta di pesce crudo e poco cotto, suggeriamo di “acquistare sempre il sushi da un ristorante rispettabile, o se lo fai da solo, cerca un pescivendolo che fornisce pesce di qualità sushi che sia sono stati maneggiati e venduti appositamente per il sushi. “

Avviso:

Il materiale in questo sito ha lo scopo di essere di uso informativo generale e non intende costituire un consiglio medico, una diagnosi probabile o trattamenti raccomandati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *