Proprietà del mango, usi e benefici

By | Novembre 19, 2022
proprietà del mango

Mangiare frutta è uno dei modi migliori per ottenere vitamine e minerali attraverso gli alimenti. Ognuno di essi è in grado di contenere diversi di questi elementi. Uno dei frutti con più sostanze nutritive è il mango. In questo articolo daremo un’occhiata più da vicino a questo frutto. Vedremo quali sono le proprietà del mango, quali benefici offre e come consumarlo.


Che cos’è il mango?

Il mango è il frutto ottenuto dall’albero noto come Mangifera. Appartiene alla famiglia degli anacardi. La forma, le dimensioni e il sapore variano a seconda della categoria di appartenenza. Anche il suo aspetto può variare da una classe all’altra, ma di solito è compreso tra il giallo e il rosso. La sua consistenza è molto morbida e cremosa, in tutte le sue presentazioni. Ha un guscio di durezza minima, una polpa morbida e un seme pari a circa il 20% delle dimensioni del frutto. Tra le varietà offerte, ci sono circa 500 specie diverse, almeno quelle conosciute e nominate finora.

Leggi anche: Benefici dei semi di lino, ricca fonte di vitamina C e B6, calcio, ferro, potassio e sodio

Quante calorie contiene il mango?

Se analizziamo i valori nutrizionali di questo frutto tropicale, per 100 grammi troviamo:

  • Calorie: 61 kcal
  • Proteine: 0,6 g
  • Grassi: 0,5 g
  • Carboidrati: 12,8 g
  • Fibra: 1,7 g

Mango valori nutrizionali

Il mango è probabilmente molto povero di grassi saturi, colesterolo e sodio. Può essere un’ottima fonte di fibre alimentari e di vitamina B6, oltre che una buona fonte di vitamina A e di vitamina C. È ricco di minerali come potassio, magnesio e rame. Può anche essere una delle migliori fonti di quercetina, beta-carotene e astragalina. Una tazza di mango crudo a fette (165 g) contiene circa 99 calorie. Sebbene sia possibile gustare il mango a cubetti, è possibile aggiungerlo a frullati, insalate e succhi.

  • Acqua [g] 83.46
  • Energia 60
  • Energia [kJ] 250
  • Proteine [g] 0.82
  • Lipidi totali (grassi) [g] 0.38
  • Carboidrati, per differenza [g] 14.98
  • Fibra, totale dietetica [g] 1.6
  • Zuccheri, totali compresi NLEA [g] 13.66
  • Saccarosio [g] 6.97
  • Glucosio (destrosio) [g] 2.01
  • Fruttosio [g] 4.68
  • Calcio, Ca [mg] 11
  • Ferro, Fe [mg] 0.16
  • Magnesio, Mg [mg] 10
  • Fosforo, P [mg] 14
  • Potassio, K [mg] 168

Proprietà del mango

Le numerose proprietà del mango lo rendono un’eccellente fonte di energia alimentare. Infatti, è uno dei preferiti di molti uccelli e insetti, oltre che di altri animali.

  1. Antiossidanti. Il mango contiene vitamina C e vitamina E, che aiutano a combattere i radicali liberi.
  2. Rigenerante. Grazie al suo contenuto di vitamina A, stimola la formazione delle cellule cutanee.
  3. Immunoprotettivo. Ciò è dovuto alla vitamina B6. Possiede inoltre caratteristiche neuro-regolatorie.
  4. Regolamenta. Poiché contiene magnesio, è in grado di regolare i livelli di zucchero nel sangue. Questo gli conferisce anche proprietà energizzanti.
  5. Ricco di fibre: Il mango, come tutta la frutta in generale, fornisce anche una dose significativa di fibre, che aiutano a prevenire alcuni tipi di cancro, come quello dell’apparato digerente, prevengono la stitichezza e abbassano il colesterolo cattivo, proteggendo il cuore e il sistema circolatorio.
  6. Magnesio e potassio. In termini di contenuto minerale, spiccano le proporzioni di magnesio e potassio (in entrambi i casi, un mango fornisce il 10% del fabbisogno giornaliero).

Vale la pena notare che non è solo il frutto in sé a possedere proprietà benefiche per la salute. Anche le foglie dell’albero ne sono dotate. Tra queste, le proprietà antinfiammatorie, diuretiche ed espettoranti.

Benefici del mango

Avendo così tante proprietà, è normale che il consumo di mango contribuisca a una buona salute.


1. Previene il cancro. Il mango contiene fenoli, che forniscono molti elementi necessari per mantenere l’organismo in condizioni ottimali. Le si attribuisce la capacità di eliminare le cellule cancerose, finché sono al primo stadio di sviluppo. La prestigiosa Università di Harvard, attraverso uno studio, ha evidenziato che malattie come il cancro alla prostata possono essere prevenute consumando mango. Ci sono anche risultati molto favorevoli in coloro che già soffrono di questa malattia del colon o del fegato, anche se al momento i risultati sono molto scarsi, quindi sono necessari ulteriori studi.

2. Migliora la vista. Uno dei principali benefici del mango è che favorisce la vista, grazie alla sua concentrazione di vitamina A. È uno dei frutti con la più alta concentrazione di questa vitamina. Il consumo regolare di mango aiuta a ridurre, e persino a eliminare, problemi come la cecità notturna, il prurito o l’irritazione degli occhi, ecc.

3. Rispetta la pelle. Anche la pelle riceve molti benefici dal mango. Uno dei suoi effetti è quello di migliorare la condizione dei pori, eliminando l’accumulo di grasso, spesso causa di acne. Regola inoltre la quantità di olio in tutto il corpo, che influisce sulla buona idratazione e sulla protezione della pelle. Questi benefici possono essere ottenuti in almeno due modi. Uno di questi è l’assunzione quotidiana. Tuttavia, se si vogliono ottenere risultati in breve tempo, l’alternativa migliore è applicare la polpa di questo frutto direttamente sulla pelle.

4. Aiuto alla memoria. Questo beneficio è particolarmente evidente nei bambini. Gli elementi contenuti nel mango contribuiscono a migliorare il funzionamento dei neuroni, soprattutto nella parte che controlla la capacità di ricordare le cose o di concentrarsi. Inoltre, rallenta il naturale processo degenerativo del cervello. Sono coinvolti componenti come la vitamina B6 e il ferro. Entrambi sono necessari per mantenere le buone condizioni e il corretto funzionamento del cervello. Infatti, il ferro è necessario per questo e per molti altri processi dell’organismo e il mango non solo contiene ferro, ma ne stimola anche la produzione grazie alla vitamina C.

5. Fonte di vitamine C e A. Un singolo pezzo da 200 g fornisce la quantità giornaliera raccomandata di vitamina C (circa 60 mg) e il 60% di vitamina A, sotto forma di beta-carotene. Il mango è una delle fonti più importanti di questo nutriente.

6. Fluidifica il sangue. Gli acidi organici deboli forniti dal mango, una volta assimilati dall’organismo, si combinano con i minerali e danno origine a sali che hanno la capacità di fluidificare e alcalinizzare il sangue.

6. Protegge ossa e muscoli. La combinazione di magnesio e potassio rende il mango adatto a mantenere il sistema muscolo-scheletrico in buona forma (prevenendo tutto, dall’osteoporosi ai crampi muscolari). Questi minerali aiutano anche a controllare la pressione sanguigna, a favorire l’eliminazione dei liquidi e il corretto funzionamento dei reni.

Mango frutta come si mangia

Il mango è utilizzato come alimento in molte parti del mondo, grazie al suo gusto appetibile, oltre che alla grande varietà di specie che offre. Inoltre, le sue foglie, per le proprietà che possiedono, vengono utilizzate nella preparazione di infusi. Lo stesso preparato può essere utilizzato per via topica per ridurre l’infiammazione causata da colpi o distorsioni.

  1. La prima cosa da fare è tagliare il mango a metà in senso verticale, cercando di fare in modo che le due metà abbiano lo stesso spessore.
  2. Prendete una delle due metà e, con un coltello più piccolo, iniziate a praticare dei tagli verticali nella polpa del mango. I tagli devono essere profondi ma non devono attraversare la buccia del frutto.
  3. Una volta eseguiti i tagli verticali, praticate dei tagli orizzontali in modo da ottenere un disegno di piccoli cubetti nella polpa del mango.
  4. Una volta che i quadrati sono ben marcati, potete aiutarvi con un cucchiaio per rimuovere i cubetti.
  5. Servitelo su un piatto, accompagnato da altra frutta o da solo, in ogni caso potete gustarlo.
  6. Potreste anche abbinarlo a un frullato con fragole, latte di cocco e qualcos’altro di vostro gradimento.

Le opzioni sono varie e vanno da un frullato a un’insalata, a seconda dei gusti individuali. Il mondo dei dessert offre uno spazio significativo per l’introduzione di questo prodotto in innumerevoli ricette. Il più veloce, facile e semplice è una macedonia di frutta. Sano come l’olio. Ma quel sapore caratteristico, un misto di dolce e agrumi, ci invita a dare a questa materia prima un ruolo maggiore. Un frullato o uno smoothie al mango sembra un’opzione ragionevole, così come una mousse per concludere un buon pasto.


Come sbucciare e mangiare un mango

Inizialmente la domanda può sembrare assurda, ma i consumatori di questo frutto apprezzerebbero sicuramente una spiegazione: una buccia dura e una polpa morbida costituiscono una combinazione complessa che, se non si presta attenzione, può portare a un “maltrattamento” del frutto. Il punto chiave sta nel suo nocciolo piatto, l’elemento che ci aiuterà a sbucciare il mango. Posizionando questo singolare frutto su un tavolo, la pietra sarà parallela alla superficie del tavolo, il che ci permetterà di effettuare due tagli uguali. Infine, con un coltello si devono praticare tagli verticali e orizzontali prima di “salvare” la polpa con un cucchiaio.

Rischi e controindicazioni del mango

Nonostante le numerose caratteristiche positive del mango, è importante notare che il suo consumo può avere alcuni effetti negativi. Tuttavia, questi sono direttamente collegati a una particolare condizione della persona. In altre parole, in condizioni normali, non comporta alcun rischio. I seguenti gruppi dovrebbero evitarne il consumo:

  • Allergia al lattice. Il mango provoca in queste persone la cosiddetta reazione allergica incrociata, che provoca i sintomi di una reazione allergica.
  • Diabetici. Può aumentare i sintomi negativi della malattia, soprattutto se consumato maturo in grandi quantità, a causa dello zucchero che contiene.
  • Persone affette da malattie dello stomaco. Si tratta di ulcere, gastriti o gastroenteriti. Ciò è dovuto al fatto che il mango aumenta i succhi gastrici.

Il mango è uno dei migliori frutti a nostra disposizione. Vale la pena di includerlo nella nostra dieta, sfruttando così tutte le sue proprietà.

Leggi anche: Proprietà della patata: benefici e usi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *