I benefici dell’uva, contiene potenti proprietà antinfiammatorie

By | Settembre 14, 2022
benefici dell'uva

I benefici dell’uva per la salute possono includere la capacità di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, migliorare la salute cognitiva, prevenire la degenerazione maculare e la cataratta. Può anche prevenire l’insorgenza del diabete e migliorare la salute delle ossa. Questo frutto popolare e delizioso è ricco di importanti nutrienti e sostanze fitochimiche come il resveratrolo, che hanno potenti proprietà antinfiammatorie. Che cos’è l’uva? L’uva è uno dei frutti più popolari al mondo. Botanicamente chiamata acino, cresce su viti della pianta da fiore Vitis. Esistono diverse varietà, le più popolari delle quali sono rosse o verdi. L’uva da tavola è quella che si trova nei negozi di alimentari, mentre l’uva da vino, di dimensioni più piccole, viene utilizzata per produrre il vino. Per ulteriori informazioni sui benefici dell’uva continuate a leggere.


Leggi anche: Benefici dell’aglio crudo e le sue incredibili proprietà

Uva cosa contiene?

L’uva può essere un’ottima fonte di fitonutrienti, soprattutto fenoli e polifenoli, e contiene altre vitamine importanti come le vitamine K, A, C e B6. Secondo l’USDA, potrebbe anche essere ricca di tiamina, riboflavina, niacina e folato e contengono minerali come potassio, calcio, magnesio, fosforo e sodio. Possono avere un elevato contenuto di acqua che può aiutare a mantenere l’organismo idratato. Possono inoltre contenere fibre alimentari, carboidrati sani, antiossidanti e una moderata quantità di proteine. I flavonoidi, come la miricetina e la quercetina, presenti nell’uva aiutano a ridurre i danni causati dai radicali liberi e a rallentare l’invecchiamento.

  • Acqua [g] 84.29
  • Energia 57
  • Energia [kJ] 238
  • Proteine [g] 0.81
  • Lipidi totali (grassi) [g] 0.47
  • Carboidrati, per differenza [g] 13.93
  • Fibra, totale dietetica [g] 3.9
  • Saccarosio [g] 0.57
  • Glucosio (destrosio) [g] 3.67
  • Fruttosio [g] 3.92
  • Calcio, Ca [mg] 37
  • Ferro, Fe [mg] 0.26
  • Magnesio, Mg [mg] 14
  • Fosforo, P [mg] 24
  • Potassio, K [mg] 203
  • Sodio, Na [mg] 1
  • Zinco, Zn [mg] 0.11
  • Rame, Cu [mg] 0.12
  • Manganese, Mn [mg] 1.97

Benefici e proprietà dell’uva

Vediamo quali sono gli importanti benefici dell’uva per la salute.

1. L’uva fa bene al cuore. È opinione comune che l’uva e il vino rosso facciano bene al cuore perché contengono antiossidanti. Gli studi dimostrano che l’uva contiene diversi polifenoli, come il resveratrolo e la quercetina, che possono avere proprietà antinfiammatorie. Possono contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. I ricercatori hanno scoperto che la più alta concentrazione di polifenoli si trova nei gambi, nelle foglie e nei semi. In particolare, i frutti possono aver dimostrato di proteggere il rivestimento dei vasi sanguigni, ridurre l’ossidazione delle LDL, rallentare la progressione dell’aterosclerosi e ridurre lo stress ossidativo. In uno studio condotto da ricercatori dell’Università del Connecticut, una dieta arricchita di uva per 12 settimane può aver contribuito a ridurre i trigliceridi plasmatici, il colesterolo delle lipoproteine a bassissima densità (VLDL) e la concentrazione di colesterolo nell’aorta delle cavie. Un altro studio sugli animali ha rivelato che la polvere di uva da tavola intera liofilizzata può contribuire ad abbassare significativamente la pressione sanguigna nei ratti alimentati con una dieta ad alto contenuto di sale, riducendo il rischio di insufficienza cardiaca o di danni. Ulteriori studi sull’uomo sono in corso per indicare i molti modi in cui l’uva da tavola, il succo d’uva e il vino rosso o bianco possono giovare alla salute del cuore.

2. Previene la degenerazione maculare. L’uva rossa può prevenire la perdita della vista e la degenerazione maculare legate all’età. Un rapporto pubblicato sul Journal of Nutrition suggerisce che i polifenoli dell’uva muscadina potrebbero contribuire a ridurre l’infiammazione oculare, un fattore chiave che causa le malattie della retina che minacciano la vista. Alcuni studi hanno dimostrato che tre porzioni di uva al giorno possono ridurre il rischio di degenerazione maculare di oltre il 36%. Inoltre, può anche aiutare a prevenire la cataratta. Un modello di studio sui ratti ha dimostrato che le procianidine, un potente antiossidante presente nell’estratto di semi d’uva, prevengono la progressione della formazione della cataratta.

Leggi anche: Il latte fa bene? Proprietà e benefici per la salute

3. Riduce il rischio di diabete. L’uva è un frutto a basso contenuto glicemico e un frutto apparentemente accettato all’interno di una dieta equilibrata raccomandata per le persone con diabete. Può inoltre contribuire a ridurre il rischio di diabete di tipo 2. In uno studio del 2013 pubblicato dal British Medical Journal, che ha coinvolto 187.382 partecipanti, è stato suggerito che alcuni frutti aiutano a ridurre il rischio di diabete di tipo 2 negli adulti. Lo studio è stato condotto nell’arco di 22 anni ed è emerso che solo il 6,5% dei partecipanti ha contratto il diabete. Inoltre, lo studio ha rivelato che le persone che consumavano tre porzioni di uva, tra gli altri frutti, alla settimana, registravano un rischio di diabete inferiore del 7% rispetto a coloro che non la consumavano.

4. L’uva fa andare in bagno. L’uva può essere molto efficace per superare ed eliminare la stitichezza. È classificata come alimento lassativo perché contiene acido organico, zucchero e cellulosa. Mangiare una manciata di questi acini può aiutare ad alleviare la stitichezza cronica tonificando i muscoli intestinali e lo stomaco. Sono ricchi di fibre insolubili, il che significa che possono rimanere intatte mentre si muovono attraverso il tratto digestivo. Le fibre aumentano la massa, favorendo la formazione e l’escrezione di feci sane. Tuttavia, se si soffre di feci molli o diarrea, non si dovrebbero mangiare per regolare il sistema. La fibra insolubile non assorbe l’acqua per asciugare le feci molli e l’uva non ha un alto livello di fibra solubile.


5. Mangiare uva fa bene all’asma. Grazie al suo noto valore terapeutico, l’uva può essere utilizzata anche come trattamento dell’asma. Uno studio sugli animali ha dimostrato che l’estratto di semi d’uva può aiutare a sopprimere l’infiammazione delle vie aeree e dei polmoni. L’estratto contiene potenti composti, tra cui le proantocianidine, che hanno un effetto terapeutico sull’infiammazione allergica delle vie aeree. [13]

6. Può migliorare la salute delle ossa. L’uva può anche rivelarsi un’ottima fonte di sostanze nutritive come calcio, rame, ferro e manganese, tutte importanti per la formazione e la forza delle ossa. Alcune ricerche suggeriscono che l’aggiunta regolare di uva alla dieta può prevenire l’insorgenza di patologie legate all’età, come l’osteoporosi. In uno studio di 8 settimane, i topi nutriti con polvere d’uva liofilizzata hanno registrato una ritenzione netta di calcio osseo superiore del 44% rispetto ai topi che seguivano solo una dieta di controllo.

7. L’uva fa digerire. L’uva può svolgere un ruolo importante nella dispepsia. Può aiutare ad alleviare il calore e a curare l’indigestione e l’irritazione dello stomaco. Inoltre, può essere preferita ad altri digestivi perché è considerata un alimento leggero. Dovrebbe essere la prima scelta per combattere la dispepsia prima di usare gli antiacidi. Gli antiacidi possono causare ulteriori effetti collaterali, come costipazione, alterazione della digestione delle proteine, aumento del rischio di crescita batterica dell’intestino tenue e interazioni negative con altri farmaci. In alternativa, l’uva è un alimento naturale e integrale e non ha questi effetti collaterali.

8. Può migliorare la salute cognitiva. Uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition suggerisce che il succo d’uva può contribuire a migliorare le funzioni cerebrali delle persone anziane che hanno già manifestato un lieve deterioramento cognitivo. Ulteriori studi sono attualmente in corso per determinare l’esatta interazione tra i componenti dell’uva e i sistemi neurali.

9. Disturbi renali. L’uva rossa può avere un effetto depurativo sui reni. Un rapporto del 2016 pubblicato sul Journal of Experimental and Clinical Sciences suggerisce che l’estratto di semi d’uva, una miscela polifenolica con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, potrebbe contribuire a dare sollievo ai disturbi renali. L’uva, avendo un elevato contenuto di acqua, può ridurre sostanzialmente l’acidità causata dall’acido urico inducendo la minzione. Può anche contribuire a eliminare l’acido urico dal sistema, riducendo così lo stress e la pressione sui reni. [18]

10. Può equilibrare i livelli di colesterolo. L’uva contiene un composto chiamato pterostilbene, in grado di abbassare i livelli di colesterolo. Lo pterostilbene è strettamente legato al resveratrolo, un antiossidante benefico e un flavonoide colorante che si trova anche nell’uva. Le prime ricerche hanno dimostrato che possono avere un grande impatto sui livelli di colesterolo. Inoltre, le saponine presenti nella buccia dell’uva possono impedire l’assorbimento del colesterolo legandosi ad esse.

Leggi anche: Proprietà dei funghi e benefici per la salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *