Formicolio ai piedi, cause e cosa fare

By | Agosto 12, 2022
Formicolio ai piedi

Il formicolio ai piedi e alle gambe può verificarsi a causa di un cattivo posizionamento del corpo, ma può anche essere un’ernia del disco, diabete o sclerosi multipla. Può anche manifestarsi con una frattura o un morso di animale. È importante consultare il medico se il formicolio si verifica frequentemente o se è associato ad altri sintomi come mal di schiena, debolezza, diminuzione o mancanza di sensibilità e crampi. Una volta valutati i segni e i sintomi, il medico può determinare se sono necessari ulteriori test per aiutare a identificare la causa del formicolio alle gambe e ai piedi. Da qui, è possibile avviare il trattamento e in alcuni casi può comportare l’uso di farmaci o interventi chirurgici. Il formicolio ai piedi è un problema comune. Molte persone avvertono una sensazione di “spilli e aghi” nei piedi. Inoltre, i piedi possono spesso sentirsi intorpiditi e doloranti. Di solito non è un motivo di preoccupazione. Il formicolio piedi può essere causato dalla pressione sui nervi quando si è rimasti in una posizione per troppo tempo. La sensazione dovrebbe scomparire quando ci si muove. Tuttavia, il formicolio alle dita dei piedi può essere persistente. Se la sensazione di “spilli e aghi” persiste per un lungo periodo di tempo o è accompagnata da dolore, rivolgetevi al vostro medico. Il medico potrà aiutarvi a determinarne la causa.


Leggi anche: Cacca verde: cosa significa e cosa fare

Formicolio ai piedi cause

Una serie di condizioni croniche può causare formicolio al piede destro o formicolio al piede sinistro, tra cui:

  • diabete e neuropatia diabetica,
  • sclerosi multipla (SM),
  • ipotiroidismo,
  • sindrome del tunnel tarsale (TTS),
  • insufficienza renale,
  • malattia di Charcot-Marie-Tooth (CMT),
  • malattie autoimmuni,
  • infezioni,
  • disturbo da uso di alcol e neuropatia alcolica.

1. Diabete e neuropatia diabetica. Il diabete – e una complicazione correlata nota come neuropatia diabetica – è una delle cause più comuni di formicolio persistente ai piedi. La neuropatia diabetica è il risultato di un danno ai nervi causato dall’elevata glicemia. I sintomi del diabete comprendono:

  • minzione frequente
  • sete estrema
  • bocca secca
  • prurito alla pelle
  • alito profumato di frutta
  • dolore o intorpidimento delle mani
  • dolore o intorpidimento dei piedi
  • aumento della fame
  • perdita di peso inaspettata
  • lenta guarigione di tagli o ferite
  • infezioni da lievito
  • sonnolenza o letargia
  • cambiamenti nella visione
  • nausea e vomito

Diagnosi e trattamento. Un professionista del settore sanitario raccoglierà l’anamnesi, effettuerà un esame fisico ed eseguirà gli esami del sangue per determinare se si è affetti da diabete o se il diabete è la causa del formicolio ai piedi. Il diabete può essere gestito con cambiamenti dello stile di vita e farmaci, come l’insulina.

2. Sclerosi multipla (SM). La sclerosi multipla (SM) è una malattia del sistema nervoso centrale che porta il sistema immunitario ad attaccare il rivestimento protettivo dei nervi, la mielina. Questo provoca danni ai nervi e un’interruzione della comunicazione tra il cervello e il corpo. Il formicolio piede destro o l’intorpidimento del corpo, del viso e delle estremità (mani e piedi) è uno dei sintomi più comuni della SM. Altri sintomi della SM sono:

  • fatica
  • debolezza
  • dolore e prurito
  • difficoltà di deambulazione e di equilibrio
  • spasmi muscolari
  • cambiamenti nella visione
  • vertigini
  • problemi alla vescica e all’intestino
  • problemi sessuali
  • cambiamenti cognitivi
  • cambiamenti emotivi
  • depressione

Diagnosi e trattamento. Attualmente non esistono esami di laboratorio in grado di stabilire se si è affetti da SM. Prima di formulare una diagnosi di SM, un operatore sanitario dovrà escludere tutte le altre possibili cause del formicolio ai piedi. Poi utilizzeranno diverse strategie per determinare se i sintomi soddisfano i criteri per una diagnosi di SM, tra cui:

  • analizzando attentamente l’anamnesi
  • esecuzione di un esame neurologico completo per verificare i riflessi, la coordinazione, l’equilibrio e il funzionamento dei nervi cranici.
  • esami del sangue per escludere altre condizioni
  • analisi del liquido spinale
  • una risonanza magnetica

Sebbene non esista una cura per la SM, sono disponibili molte opzioni terapeutiche che aiutano a rallentare la progressione della malattia e a gestire i sintomi.


3. Ipotiroidismo. L’ipotiroidismo è una condizione in cui la tiroide è poco attiva e non è in grado di produrre una quantità di ormone tiroideo sufficiente a soddisfare le esigenze dell’organismo. I sintomi dell’ipotiroidismo possono sembrare lievi o, all’inizio, essere facilmente attribuibili ad altre condizioni. Questi sintomi includono:

  • fatica
  • aumento di peso
  • viso gonfio
  • mestruazioni abbondanti o irregolari
  • diradamento dei capelli
  • frequenza cardiaca lenta
  • debolezza muscolare, dolori, tensione e rigidità
  • dolore, gonfiore e rigidità delle articolazioni
  • gozzo
  • problemi di memoria

L’ipotiroidismo non trattato può portare a complicazioni più gravi, tra cui la neuropatia periferica. La neuropatia periferica è un danno ai nervi periferici. Il formicolio e l’intorpidimento dei piedi è uno degli effetti della neuropatia periferica.

Diagnosi e trattamento. Per diagnosticare l’ipotiroidismo, il medico ordinerà un esame del sangue chiamato test dell’ormone stimolante la tiroide (TSH). Livelli elevati di TSH possono indicare la presenza di ipotiroidismo. Il trattamento prevede solitamente l’assunzione di un ormone tiroideo sintetico orale chiamato levotiroxina (Levoxyl, Synthroid e Unithroid). Il medico monitorerà i livelli di TSH e modificherà il dosaggio della levotiroxina in base alle necessità. Il trattamento dell’ipotiroidismo è solitamente a vita.

4. Sindrome del tunnel tarsale (TTS). La sindrome del tunnel tarsale (TTS) provoca dolore, formicolio o bruciore alla caviglia, al tallone o al piede. Questa condizione è causata dalla compressione del nervo tibiale, che corre lungo la parte interna della caviglia e del piede.

Diagnosi e trattamento. Per diagnosticare la TTS, un operatore sanitario chiederà informazioni sui sintomi e sulla storia clinica del paziente. Eseguirà anche degli esami specialistici. Probabilmente eseguiranno un test del segno di Tinel, durante il quale eserciteranno una pressione sul nervo tibiale. Se questa pressione provoca un formicolio piede sinistro, il test è considerato positivo per la TTS. Il trattamento della TTS varia a seconda dell’individuo e dei suoi sintomi. Se vi viene diagnosticata la TTS, potreste essere incoraggiati a riposare, ad assumere farmaci antinfiammatori o a indossare ortesi per correggere la posizione del piede. Altri trattamenti comprendono la fisioterapia o le iniezioni di corticosteroidi per ridurre il dolore o l’infiammazione. Se i sintomi sono gravi o persistono nonostante il trattamento, il medico può consigliare un intervento chirurgico per decomprimere il nervo.

5. Insufficienza renale. L’insufficienza renale può causare formicolio ai piedi. L’insufficienza renale può avere diverse cause, ma le più comuni sono il diabete e l’ipertensione arteriosa. I sintomi del formicolio ai piedi causato dall’insufficienza renale comprendono:

  • dolore e intorpidimento delle gambe e dei piedi
  • crampi e contrazioni muscolari
  • debolezza muscolare

Diagnosi e trattamento. Il medico può eseguire una serie di esami per determinare se l’insufficienza renale è la causa del formicolio ai piedi. Gli esami possono includere:

  • un esame neurologico
  • un’elettromiografia (EMG), che misura l’attività muscolare
  • uno studio della conduzione nervosa
  • esami del sangue

Il trattamento dell’insufficienza renale comprende la dialisi e il trapianto di rene.

6. Malattia di Charcot-Marie-Tooth (CMT). La malattia di Charcot-Marie-Tooth (CMT) è un gruppo di disturbi dei nervi periferici che comportano:


  • atrofia e debolezza muscolare
  • perdita di sensibilità alle estremità
  • contratture muscolari

Formicolio, intorpidimento o sensazione di bruciore alle mani e ai piedi sono sintomi della CMT. Altri sintomi includono:

  • debolezza dei muscoli del piede, della caviglia e della parte inferiore della gamba
  • perdita di massa muscolare nei piedi e nelle gambe
  • difficoltà di deambulazione, che si manifestano con inciampi e cadute, difficoltà di corsa e passo impacciato
  • deformità del piede, che spesso includono archi alti o dita a martello
  • caduta del piede o difficoltà a sollevare la parte anteriore del piede

Diagnosi e trattamento. Per diagnosticare la CMT, il medico può farvi visitare da un neurologo. Il neurologo chiederà l’anamnesi familiare ed eseguirà un esame neurologico. Possono anche eseguire dei test, tra cui:

  • esami del sangue per la ricerca di anomalie genetiche
  • un EMG
  • una biopsia del nervo
  • uno studio della conduzione nervosa

Attualmente non esiste una cura per la CMT, ma la maggior parte delle persone affette da questa patologia può rimanere attiva e avere una vita normale. Il trattamento può aiutare a gestire i sintomi. Il medico o il neurologo possono suggerire terapia occupazionale per aiutarvi a svolgere le attività quotidiane, terapia fisica per prevenire o ritardare la debolezza e la deformità muscolare, tutori o stecche, farmaci per gestire il dolore, seguire una dieta ricca di sostanze nutritive e bere alcolici con moderazione.

7. Malattie autoimmuni. Le malattie autoimmuni si verificano quando l’organismo attacca sé stesso. Diverse malattie autoimmuni possono causare formicolio ai piedi. Alcune di queste condizioni includono:

  • lupus
  • Malattia di Sjögren
  • Sindrome di Guillain-Barré
  • celiachia
  • artrite reumatoide (RA)
  • Diagnosi e trattamento

Per stabilire se la causa del formicolio ai piedi è una malattia autoimmune, il medico raccoglierà un’anamnesi familiare e medica dettagliata, effettuerà un esame fisico e probabilmente eseguirà una serie di esami del sangue. I trattamenti per le malattie autoimmuni variano. Possono includere cambiamenti nella dieta e farmaci.

8. Infezioni. Diverse infezioni possono causare l’infiammazione dei nervi, con conseguente formicolio ai piedi. Queste infezioni comprendono:

  • Malattia di Lyme
  • epatite B e C
  • HIV
  • AIDS
  • Malattia di Hansen

Diagnosi e trattamento. Rivolgetevi a un medico se pensate di avere un’infezione. Il medico prenderà l’anamnesi, effettuerà un esame fisico e probabilmente preleverà del sangue per verificare la presenza di malattie infettive. Il trattamento varia a seconda dell’infezione, ma probabilmente comprende farmaci.

9. Disturbo da uso di alcol e neuropatia alcolica. Il consumo regolare di alcolici può causare la neuropatia alcolica, che è un danno ai nervi periferici dovuto all’eccessivo consumo di alcol. Si stima che il 46, 3% delle persone che fanno un abuso cronico di alcolici vada incontro a neuropatia periferica. Le persone che sviluppano una neuropatia alcolica possono avvertire formicolii ai piedi, alle mani o agli arti che durano da pochi mesi a diversi anni. Altri sintomi della neuropatia alcolica includono:

  • dolore
  • intorpidimento
  • debolezza muscolare e crampi
  • problemi digestivi
  • incontinenza
  • nausea e vomito

Il disturbo da uso di alcol è anche associato a malnutrizione e carenze vitaminiche. Per questo motivo, può essere difficile stabilire se il formicolio ai piedi sia dovuto alla neuropatia alcolica o alla neuropatia causata da carenze nutrizionali.

Diagnosi e trattamento. Per diagnosticare la neuropatia alcolica, un operatore sanitario può chiedere informazioni sulla storia del consumo di alcol. È importante essere aperti sul consumo di alcol per ricevere una diagnosi corretta. Eseguiranno anche dei test, tra cui:

  • un esame neurologico
  • una biopsia del nervo
  • uno studio della conduzione nervosa
  • un EMG
  • una serie di esami gastrointestinali superiori e dell’intestino tenue
  • esami del sangue per individuare eventuali carenze vitaminiche

I passi più importanti per il trattamento della neuropatia alcolica consistono nel considerare la possibilità di smettere di bere e di cercare un trattamento per il disturbo da uso di alcol. Si può anche consigliare l’assunzione di integratori vitaminici. Un professionista sanitario può prescrivere una terapia fisica o farmaci antidolorifici per gestire il formicolio e il dolore ai piedi. Tuttavia, anche se una persona smette di bere, i sintomi della neuropatia alcolica possono essere permanenti.

Altre cause

Anche le condizioni di breve durata possono causare formicolio ai piedi.

10. Gravidanza. Non è raro avvertire un formicolio ai piedi durante la gravidanza. L’utero, crescendo, può esercitare una pressione sui nervi che scorrono lungo le gambe. Questo provoca la sensazione di “spilli e aghi”. Trattamento. Il formicolio dita piedi può essere alleviato da:

  • riposare con i piedi in alto
  • cambio di posizione
  • assicurarsi di essere ben idratati

Se il formicolio peggiora, non scompare o è accompagnato da debolezza o gonfiore, consultare il medico per accertarsi che non ci sia nulla di grave.

11. Carenza di vitamine. Un apporto insufficiente di alcune vitamine, in particolare delle vitamine del gruppo B, può causare formicolio ai piedi. La carenza di vitamine può essere il risultato di una dieta inadeguata o di una condizione di salute sottostante. La B12 è una delle vitamine associate alla neuropatia periferica. Se si ha una carenza di vitamina B12, si possono manifestare alcuni dei seguenti sintomi:

  • fatica
  • respiro corto
  • vertigini
  • formicolio e freddezza alle mani e ai piedi
  • mal di testa
  • dolore al petto
  • problemi digestivi
  • nausea
  • fegato ingrossato

Diagnosi e trattamento. Il medico prenderà in esame l’anamnesi medica e familiare, effettuerà un esame fisico e un prelievo di sangue per determinare se si è in presenza di una carenza vitaminica. A seconda della causa dei bassi livelli di vitamine, potrebbero essere necessari degli integratori o un altro trattamento.

12. Uso di farmaci. Il formicolio ai piedi può essere un effetto collaterale di alcuni farmaci. I farmaci più comuni che causano questa sensazione sono quelli utilizzati per il trattamento del cancro(chemioterapia) e quelli utilizzati per il trattamento dell’HIV e dell’AIDS. Altri includono i farmaci utilizzati per il trattamento:

  • crisi epilettiche
  • condizioni cardiache
  • ipertensione arteriosa

Trattamento. Se state assumendo un farmaco e avvertite un formicolio ai piedi, parlatene con il vostro medico. Sarà in grado di stabilire se il formicolio è un effetto collaterale del farmaco. Deciderà inoltre se la dose deve essere modificata.

13. Nervo pizzicato. Un nervo schiacciato nella schiena può causare formicolio ai piedi. Il nervo schiacciato può essere dovuto a una lesione o a un gonfiore. Oltre al formicolio, è possibile che si verifichino anche

  • dolore
  • cambiamenti nella sensazione dei piedi
  • riduzione dell’ampiezza di movimento

14. Diagnosi e trattamento. Il medico eseguirà un’anamnesi e un esame fisico per determinare se si tratta di un nervo schiacciato. Potrebbe anche eseguire un EMG per esaminare l’attività muscolare o uno studio della conduzione nervosa. Altri esami possono includere una risonanza magnetica o un’ecografia. Il trattamento di un nervo schiacciato può comprendere:

  • riposo
  • farmaci
  • terapia fisica
  • chirurgia, in alcuni casi

15. Esposizione alle tossine. L’esposizione ad alcune sostanze chimiche e tossiche può causare formicolio ai piedi. L’esposizione alle tossine può anche causare:

  • dolore
  • intorpidimento
  • debolezza
  • difficoltà a camminare

Alcune tossine che possono causare formicolio ai piedi se ingerite o assorbite attraverso la pelle sono:

  • piombo
  • arsenico
  • mercurio
  • tallio
  • insetticidi biologici
  • alcuni farmaci a base di erbe
  • antigelo
  • colla
  • bere alcolici

Diagnosi e trattamento. Può essere difficile diagnosticare l’esposizione alle tossine come causa del formicolio ai piedi. L’anamnesi viene raccolta da un operatore sanitario, che fornisce dettagli sull’ambiente di lavoro e domestico, sulla dieta e sugli integratori assunti. Possono essere eseguiti anche altri esami, tra cui quelli del sangue. Il trattamento può includere farmaci, nuove misure di sicurezza e la modifica dell’esposizione ambientale alle tossine sul lavoro o a casa.

16. Iperventilazione. L’iperventilazione si verifica quando si respira troppo profondamente e rapidamente. Provoca una diminuzione dell’anidride carbonica nel sangue, con conseguente sensazione di stordimento, fiato corto e ansia. La diminuzione dei livelli di anidride carbonica può anche causare una sensazione di formicolio ai piedi o alle mani. L’iperventilazione non è una malattia in sé. È un sintomo di stress emotivo o di altre condizioni quali:

  • disturbi d’ansia
  • infezioni polmonari
  • malattie polmonari
  • condizioni cardiache
  • chetoacidosi diabetica
  • mal di montagna

Diagnosi e trattamento. In caso di iperventilazione, l’operatore sanitario chiederà informazioni sugli altri sintomi e sull’anamnesi. Può anche sottoporvi a un esame fisico e a esami del sangue per verificare la presenza di determinate condizioni, come le infezioni. Il trattamento dell’iperventilazione richiede di affrontare la condizione di base che la provoca. I rimedi casalinghi per trattare un episodio di iperventilazione mirano a rallentare la respirazione e ad aumentare i livelli di anidride carbonica nel corpo. Ecco alcune tecniche da provare:

  • respirando a labbra serrate,
  • respirare in un sacchetto di carta, cosa che non si dovrebbe fare se si hanno problemi cardiaci o polmonari,
  • respirazione di pancia.

Leggi anche: Cacca gialla: cosa significa e cosa fare

Cause sconosciute

A volte le persone avvertono un formicolio ai piedi senza che vi sia una causa nota. I medici la chiamano “idiopatica”. Il formicolio idiopatico è più comune nelle persone di età superiore ai 60 anni. Oltre al formicolio, è possibile che si verifichino i seguenti sintomi:

  • dolore
  • intorpidimento
  • debolezza
  • instabilità quando si sta in piedi o si cammina.

Diagnosi e trattamento. L’operatore sanitario effettuerà un esame fisico e una serie di test per escludere qualsiasi causa dei sintomi. Il trattamento può includere farmaci antidolorifici, misure di sicurezza e scarpe speciali.

One thought on “Formicolio ai piedi, cause e cosa fare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *