Dieta Keto vs. Dieta mediterranea: quale tra le due è migliore per te

By | Maggio 14, 2021
Dieta Keto vs. Dieta mediterranea

Prima di fare il pieno di burro e pancetta, scopri come la popolare dieta cheto ad alto contenuto di grassi e a basso contenuto di carboidrati si sovrappone alla dieta mediterranea. Se sei come i milioni di persone che stanno prendendo in considerazione un nuovo stile alimentare per il nuovo anno, è probabile che la dieta chetogenica (cheto in breve) abbia stuzzicato il tuo interesse, grazie agli innumerevoli influencer dei social media che mostrano continuamente i loro frame in contrazione Instagram.

Qui, valutiamo i pro ei contro di questo piano alimentare di tendenza rispetto alla dieta mediterranea abbattendo i dettagli di ogni dieta e offrendo le ultime ricerche per determinare quale stile di vita è ottimale per la perdita di peso, così come la tua salute generale.

La dieta chetogenica ad alto contenuto di grassi, a basso contenuto di carboidrati e moderatamente proteica ha tipicamente un modello di distribuzione dei macronutrienti del 75% di calorie dai grassi, 15% –20% di calorie da proteine ​​e 5% –10% di calorie da carboidrati. La premessa è che limitando i carboidrati a livelli minimi, il tuo metabolismo si trasformerà in chetosi, per cui il grasso corporeo viene bruciato come carburante al posto dei carboidrati.

Per passare alla chetosi, i tuoi pasti e spuntini si concentrano su grassi come oli, avocado, burro e pancetta e i carboidrati sono limitati a una quantità minima pari a quella che otterresti da una o due mele al giorno. Puoi gustare una quantità moderata di proteine ​​- circa 3 porzioni in tre pasti al giorno – come manzo, maiale, pollame, frutti di mare e uova. Poiché il grasso è quasi illimitato, puoi gustare scelte ricche di grassi come burro, pancetta, costolette, hamburger grassi e pesce azzurro.

D’altra parte, la dieta mediterranea tradizionale richiede circa il 50% –60% delle calorie giornaliere dai carboidrati, il 25% -35% delle calorie dai grassi (con i grassi saturi mantenuti a livelli minimi) e il resto dalle proteine.

Per seguire un piano alimentare in stile mediterraneo, ti consigliamo di attenerti a questi principi fondamentali:

  • Frutta e verdura: cerca di mangiare almeno cinque porzioni di verdure e due porzioni di frutta ogni giorno
  • Cereali integrali: consumare almeno tre porzioni al giorno
  • Fagioli: prepara più volte alla settimana pasti senza carne con fagioli e legumi
  • Frutta a guscio: gustane una manciata come spuntino o come parte di un pasto ogni giorno.
  • Olio extravergine di oliva: utilizzare come grasso principale al posto del burro o delle creme spalmabili
  • Carni rosse e latticini: mangiare con moderazione.
  • Vino rosso: goditi un bicchiere a cena (opzionale).

La dieta mediterranea è supportata da quasi 6.000 studi pubblicati peer-reviewed che documentano il suo ruolo nella riduzione del rischio di malattie cardiache, diabete di tipo 2, cancro, demenza e altro ancora.

Un recente rapporto ha rilevato che tra 41 diverse diete, la dieta mediterranea ha guadagnato il primo posto per la migliore dieta, per un’alimentazione sana, un’alimentazione a base vegetale e contro il diabete, ed è stata classificata come la dieta più facile da seguire. Nello stesso rapporto, la dieta cheto si è classificata al 38° posto.

Gli studi dimostrano che coloro che aderiscono a un modello alimentare tradizionale in stile mediterraneo probabilmente vivranno vite più lungo e più sani. Lo stile alimentare, che è più spesso associato a Spagna, Italia e Grecia, è ritenuto così salutare da essere spesso considerato il gold standard per un’alimentazione sana tra professionisti della nutrizione e ricercatori.

In alternativa, la dieta chetogenica era una dieta terapeutica sviluppata negli anni ’30 come ulteriore modo per aiutare a gestire le crisi epilettiche infantili. Negli ultimi anni, il cheto è diventato un modo popolare per perdere molto peso velocemente e rapidamente è diventato il modo più alla moda di fare dieta tra molti A-list di Hollywood.

Il problema è che l’aderenza a lungo termine a uno stile di vita così a basso contenuto di carboidrati è quasi impossibile, e la maggior parte dei devoti di cheto può attenersi ad esso solo programmando giorni “off” o “cheat” ogni settimana circa. Poiché la dieta cheto limita pane, cereali, cereali, frutta e verdure amidacee, è facile sviluppare carenze nutrizionali. E poiché è ricco di grassi saturi, può aumentare il rischio di malattie cardiache.

Un’altra differenza: la dieta mediterranea è un programma alimentare sostenibile a base vegetale in cui vengono preparati pasti gustosi con prodotti locali di stagione. Non solo mangiare come un italiano è più rispettoso del pianeta, ma è possibile seguirla per tutta la vita perché è così deliziosa e facile da seguire.

La dieta chetogenica richiede più risorse perché richiede molti cibi di origine animale e grassi trasformati, come oli e burro di noci, per soddisfare il fabbisogno calorico giornaliero. Inoltre, sei in grado di vivere il resto della tua vita senza mangiare patate, pane, pasta, panini o riso? Probabilmente no.

Se stai cercando un modo salutare per perdere peso, ridurre il rischio di malattie croniche e migliorare la salute del pianeta, dico no alla dieta keto, goditi il ​​sapore e la flessibilità della dieta mediterranea.

Avviso:

Il materiale in questo sito ha lo scopo di essere di uso informativo generale e non intende costituire un consiglio medico, una diagnosi probabile o trattamenti raccomandati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *