Cavolfiore, proprietà e benefici per la nostra salute

By | Maggio 14, 2021
Perché il riso con il cavolfiore fa bene alla tua salute

Il cavolfiore è ricco di sostanze nutritive, è antinfiammatorio e ha proprietà anti età, tra gli altri vantaggi. Il cavolfiore è esploso in popolarità da poco, facendosi strada nelle cucine di tutto il mondo, tra la crosta della pizza ai cereali caldi, talvolta anche sostituendo il riso, patatine fritte, sushi e altro ancora. L’aumento del consumo di questo ortaggio bianco può essere una sorpresa per alcuni, è ricco di sostanze nutritive e composti vegetali. Ecco sette motivi per cui dovresti saltare sul carro del cavolfiore.

Il cavolfiore è denso di nutrienti

Una porzione di cavolfiore crudo fornisce oltre il 75% dell’obiettivo minimo giornaliero per la vitamina C. Oltre a sostenere le difese immunitarie, questo nutriente è necessario per la riparazione del DNA e la produzione di collagene e serotonina. (Quest’ultimo promuove la felicità e il sonno sano.)

La vitamina K del cavolfiore (20% dell’obiettivo giornaliero per porzione) è necessaria per la formazione dell’osso e una carenza è collegata a un aumento del rischio di fratture. La colina del vegetariano circa il 10% dell’obiettivo giornaliero per porzione, svolge un ruolo nel sonno, nella memoria, nell’apprendimento e nel movimento muscolare. Il cavolfiore fornisce anche piccole quantità di altri nutrienti essenziali, tra cui vitamine del gruppo B, fosforo, manganese, magnesio e potassio.

Il cavolfiore è antinfiammatorio

I composti bioattivi presenti nel cavolfiore sono noti per ridurre l’infiammazione . La verdura è anche ricca di antiossidanti, compresi i tipi noti per contrastare lo stress ossidativo. In poche parole, lo stress ossidativo si verifica quando c’è uno squilibrio tra la produzione di radicali liberi dannosi per le cellule e la capacità del corpo di contrastare i loro effetti dannosi, tra cui l’invecchiamento precoce e il rischio di malattie.

Il cavolfiore respinge i primi due assassini del mondo, senza contare la fame

Il cavolfiore è un membro della famiglia delle verdure delle crocifere, che comprende anche cavoletti di Bruxelles, cavoli, broccoli, cavoli, cavolo cappuccio e bok choy. In quanto tale, aiuta a ridurre il rischio di malattie cardiache e cancro, le due principali cause di morte nel mondo, oltre la fame.

Le verdure crocifere contengono sostanze naturali che proteggono le curve e i rami dei vasi sanguigni, aree più soggette a infiammazioni, rendendole un potente protettore del tuo cuore. Questo è probabilmente il motivo per cui, tra le donne, un maggiore apporto di verdure crocifere è stato associato a un minor rischio di indurimento delle arterie .

È stato anche dimostrato che le sostanze naturali nel cavolfiore e in altre crocifere disabilitano le sostanze cancerogene e ne impediscono la crescita e la diffusione. Una revisione della ricerca esistente ha mostrato una relazione inversa tra l’assunzione di verdure crocifere e i rischi di malattie cardiache, cancro e morte per qualsiasi causa, rendendo il cavolfiore un alimento fondamentale per la protezione della salute.

Il cavolfiore combatte l’invecchiamento

Alcuni studi dimostrano che le sostanze naturali nel cavolfiore, come il sulforafano, possono influenzare i geni in modi che rallentano il processo biochimico di invecchiamento . È stato anche dimostrato che i composti del cavolfiore proteggono la funzione del cervello e del sistema nervoso e rallentano il declino cognitivo correlato all’età.

Il cavolfiore ti aiuta a disintossicarti

I composti naturali del cavolfiore sono coinvolti nella disintossicazione. Molti professionisti della salute non amano la parola disintossicazione, perché spesso è abusata ed esagerata. Ma la disintossicazione significa essenzialmente aiutare a disattivare le sostanze chimiche potenzialmente dannose o trasportarle fuori dal corpo più rapidamente.

Il cavolfiore è ricco di fibre

La fibra del cavolfiore – quasi 12 grammi per capo medio – sostiene la salute dell’apparato digerente, promuove la regolarità intestinale e nutre i batteri benefici nell’intestino legati all’anti-infiammazione, all’immunità e all’umore.

È importante notare, tuttavia, che il cavolfiore è un alimento ad alto contenuto di FODMAP, quindi può causare disturbi digestivi per alcuni, in particolare quelli con sindrome dell’intestino irritabile o IBS. FODMAP sta per oligosaccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli.

I FODMAP sono carboidrati a catena corta che vengono scarsamente assorbiti dal sistema digestivo nel flusso sanguigno e vengono rapidamente fermentati nell’intestino. Questa combinazione può innescare la produzione di gas, che possono portare a gonfiore digestivo, dolore, crampi e flatulenza. Se hai un apparato digerente sensibile o non sei abituato a mangiare molte fibre, non è insolito riscontrare alcuni problemi gastrointestinali se aumenti l’assunzione di cavolfiore.

Il cavolfiore supporta una sana perdita di peso

La fibra di cavolfiore supporta la gestione del peso aumentando la sazietà, ritardando il ritorno della fame e aiutando a regolare i livelli di zucchero nel sangue e di insulina. Una tazza fornisce anche circa 100 cl di acqua, che aiuta a farci sentire sazi. E mangiare cavolfiore al posto del riso bianco può seriamente farci consumare calorie e carboidrati, senza la necessità di sacrificare il volume.

Una porzione di cavolfiore e riso contiene circa 25 calorie e 1 grammo di carboidrati netti (3 grammi in totale con 2 grammi di fibra). La stessa porzione di riso bianco cotto fornisce circa 150 calorie e 30 grammi di carboidrati.

Come gustare il cavolfiore

Ci sono modi apparentemente infiniti per mangiare il cavolfiore. Può essere frullato, “ricotto” e aggiunto alla farina d’avena, piegato o utilizzato come sostituto del riso bianco in quasi tutti i piatti. Adoro anche il cavolfiore al forno, preparato con un po’ di olio d’oliva di avocado e cosparso di una combinazione di sale marino, curcuma e pepe nero. È fantastico cotto a vapore o grigliato e condito con un po’ di pesto senza latticini o tahin condito, oppure cotto a vapore e schiacciato, aromatizzato con olio extravergine di oliva, aglio ed erbe fresche o essiccate.

Oltre al bianco, questa verdura è naturalmente disponibile nelle varietà viola, arancione e verde. Consiglio di mescolarlo per esporre il tuo corpo a uno spettro ancora più ampio di antiossidanti. E se sei avventuroso, puoi inserire il cavolfiore nelle numerose ricette di dessert disponibili online, come brownie al cavolfiore, torte, budino e cheesecake. E’ un altro modo per mangiare carboidrati meno raffinati e aumentare l’assunzione di verdure!

Avviso:

Il materiale in questo sito ha lo scopo di essere di uso informativo generale e non intende costituire un consiglio medico, una diagnosi probabile o trattamenti raccomandati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *