Proprietà dei ceci e benefici per la salute

By | Settembre 23, 2022
Proprietà dei ceci

Le proprietà dei ceci sono tantissime, questo prodotto infatti oltre ad essere buono è anche molto salutare, scopriamo le sue tre principali proprietà benefiche. I ceci sono una specie di legume utilizzato in cucina fin dall’antichità. È il seme della pianta del cece (Cicer arietinum). Non esiste un’opinione unanime sulla sua origine: alcuni la collocano nel bacino del Mediterraneo, altri nell’Asia occidentale. In ogni caso, le sue origini risalgono alla preistoria, in quanto sono state trovate prove della sua presenza in scavi pre-neolitici in Sicilia. È nota anche nell’antico Egitto, a Babilonia, in Persia e in India, dove viene ancora utilizzata nella medicina ayurvedica per combattere le malattie della pelle. I ceci erano un alimento comune anche per i Greci, i Romani e i Cartaginesi. Furono proprio quest’ultimi a introdurli in Spagna. Oggi la maggior parte della produzione mondiale è concentrata in India e Pakistan, anche se ci sono coltivazioni importanti anche in Libano, Siria, Turchia e Iran. In Sud America, spiccano le piantagioni di ceci in Argentina, Colombia e Cile. Scopriamo i benefici e le proprietà delle melanzane.


Leggi anche: Tutto sulle proprietà dei piselli

Ceci proprietà nutrizionali

Legume essenziale negli stufati tradizionali, i ceci sono una fonte eccezionale di carboidrati a lento assorbimento, che producono un’assimilazione graduale del glucosio. In questo modo si evita lo squilibrio dei livelli di zucchero e si genera un’energia costante. È molto ricco di proteine, ma allo stesso tempo povero di grassi saturi e ricco di fibre, che aiutano a regolare il colesterolo. La combinazione dei ceci con i cereali (riso, couscous…) aumenta la qualità delle loro proteine. Il suo elevato contenuto di fibre migliora il transito intestinale e contribuisce a rallentare l’assorbimento dei carboidrati. I ceci sono ricchi di minerali, soprattutto fosforo, ferro e magnesio, e sono particolarmente ricchi di vitamine B1, B6 e acido folico. Le proprietà dei ceci sono tantissime, questo prodotto infatti oltre ad essere buono è anche molto salutare, scopriamo le sue tre principali proprietà benefiche.

Valori nutrizionali ceci

Le seguenti informazioni nutrizionali valgono per una porzione di 152 g di ceci in scatola scolati e sciacquati.

  • Calorie: 210
  • Grassi: 3,8 g
  • Sodio: 322 mg
  • Carboidrati: 35g
  • Fibra: 9,6 g
  • Zuccheri: 6g
  • Proteine: 10,7 g

Calorie dei ceci (in scatola)

Quante calorie contengono i ceci? Una mezza tazza di ceci in scatola ha 100 calorie, 14 grammi di carboidrati netti e 5 grammi di proteine.

Leggi anche: Le melanzane fanno bene? Proprietà e benefici

I benefici dei ceci per la salute

I ceci sono un alimento adatto a tutti i tipi di persone, ma in alcuni casi il loro consumo è più conveniente.

  • I ceci aiutano a superare la stanchezza. Il suo contenuto di carboidrati e proteine lo rende molto adatto a chi soffre di astenia, ai bambini, agli adolescenti e alle persone fisicamente attive, come gli sportivi.
  • Regolano la pressione sanguigna. Grazie all’elevato contenuto di potassio e al basso contenuto di sodio, i ceci favoriscono la diuresi o l’escrezione di urina. È utile in caso di ipertensione arteriosa, litiasi renale (calcoli renali) e quando è necessario eliminare l’acido urico in eccesso.
  • Favoriscono la digestione. I ceci fanno bene allo stomaco. Essendo ricco di fibre, aiuta anche le funzioni intestinali, combattendo la stitichezza e i parassiti intestinali. Grazie all’elevato contenuto di magnesio, fosforo e vitamine del gruppo B, necessarie per il sistema nervoso e muscolare, i ceci sono adatti per affrontare la tensione psicofisica e lo stress.
  • Buoni per le donne in gravidanza. Il contenuto di acido folico è notevole. Questa vitamina aiuta a prevenire le malformazioni del feto, rendendole un alimento molto adatto alle donne in gravidanza.
  • Può aiutare a prevenire alcuni tipi di cancro. Diversi nutrienti e composti presenti nei ceci possono proteggere da alcuni tipi di cancro. 1) Fibra: Protettiva contro il cancro del colon-retto. 2) Butirrato: Protettivo contro il cancro del colon-retto. 3) Saponine: protettive contro diversi tipi di cancro. 4) Vitamine del gruppo B: Proteggono dal cancro al seno e ai polmoni.
  • Regola la glicemia. I ceci, come altri legumi, contengono amido resistente che rallenta la digestione dei carboidrati. Alcuni amidi resistenti non vengono affatto digeriti nell’intestino tenue. Almeno uno studio ha dimostrato che la sostituzione dei carboidrati a più rapida digestione con i legumi aumenta il controllo glicemico migliorando la sensibilità all’insulina nelle persone con diabete.
  • Allergie. I ceci sono legumi, così come la soia e le arachidi (entrambi allergeni di primo piano). L’allergia ai ceci è solitamente considerata una reazione incrociata in persone che hanno già dimostrato di essere allergiche alla soia, ai piselli, alle lenticchie o alle nocciole. Se avete allergie a uno di questi alimenti, in particolare ai piselli o alle lenticchie, o se avvertite dei sintomi dopo aver consumato ceci, parlate della vostra dieta con il vostro medico per determinare ciò che è sicuro per voi.

Leggi anche: Benefici dell’avocado per la nostra salute

Come cucinare i ceci

Tra le varietà presenti in Italia, la più consumata è il cece castigliano, di medie dimensioni, di forma sferica e di colore giallastro. Esiste anche il cece bianco, più spesso e lungo, con scanalature marcate e di colore giallo chiaro. I ceci offrono molte possibilità in cucina. Come legume, può essere utilizzato per preparare un’ampia varietà di piatti sostanziosi, dagli stufati e le zuppe invernali alle insalate estive. Anche se i ceci in scatola stanno diventando sempre più popolari, vale la pena di acquistarli secchi e cucinarli a casa. La consistenza è migliore, il contenuto di sale può essere controllato, è privo di conservanti e altri additivi chimici, è più economico e soprattutto il suo gusto è più aromatico e intenso. Trattandosi di un alimento consistente, va consumato in quantità moderate e preferibilmente accompagnato da cereali e verdure. Di solito viene bollito con bietole, spinaci o cavoli, che ne potenziano ulteriormente gli effetti lassativi. Gli ortaggi a radice, come carote, rape e pastinache, aggiungono sapore e consistenza e contribuiscono a facilitare l’assimilazione. I cereali, presenti in molte ricette tradizionali, ne completano i valori nutrizionali, soprattutto se utilizzati nella giusta proporzione: una parte di ceci per due parti e mezzo di cereali; in questo modo, le proteine vengono adeguatamente integrate, migliorandone l’assimilazione.

Cucinare i ceci

Al momento di cucinarli, oltre a lasciarli in ammollo per 10-12 ore con un po’ di sale grosso, bisogna tenere presente che, a differenza di altri legumi, i ceci vanno messi in pentola quando l’acqua sta già bollendo. Oltre che cotti, i ceci possono essere consumati anche germogliati, in insalata o arrostiti in padella o al forno come spuntino. Un altro modo molto interessante di consumarli è sotto forma di farina, molto utilizzata in Oriente per preparare pastelle e frittelle. Questa farina può essere utilizzata anche per sostituire le uova nelle frittate di patate vegane. Con questo legume si preparano altre deliziose ricette, come il tradizionale hummus o paté di ceci, molto popolare in Medio Oriente, o i falafel, gnocchetti fritti a base di ceci, cipolla, aglio, prezzemolo e coriandolo, una ricetta popolare tra ebrei e arabi.


Leggi anche: Proprietà e benefici della zucca per la salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *