Benefici e usi del latte di cocco

By | Gennaio 10, 2022
latte di cocco

Questa bevanda è diventata molto di moda ultimamente e le sue proprietà ne hanno fatto un superfood. Scopri come prepararlo. Il mondo dei superfood è pieno di prodotti di ogni tipo, ma tra questi vi segnaliamo oggi una delle bevande più complete, poiché ha molto da dare a tutto il nostro corpo. Siamo sempre più sorpresi dai benefici che porta il consumo di latte di cocco e dai suoi molteplici usi, un prodotto dal sapore dolce che ci trasporta verso spiagge di sabbia bianca e ritmi latini che tanto mancano durante i periodi di vacanza.


Il bello è che le sue proprietà non sono solo prettamente nutrizionali, si sono moltiplicate nelle cucine dei grandi e originali chef che lo utilizzano come condimento o complemento in molte ricette.

È anche un’ottima scelta per chi non vuole o non può bere latte di origine animale; o come sostituto di dolci così dannosi per la nostra salute, perché il suo sapore è dolce ma il suo contenuto zuccherino è minimo. La possibilità di prepararlo in casa è molto semplice ed economico, e sostituisce quelle marche che vedi al supermercato che hanno una moltitudine di zuccheri e conservanti nei loro ingredienti. Inoltre, puoi aggiungere diversi tipi di frutta o cacao per conferire un sapore diverso.

Benefici e proprietà del latte di cocco

Per quanto riguarda le proprietà, queste sono date da ciò che il cocco contribuisce da solo al nostro organismo quando lo ingerisceIl latte di cocco è composto soprattutto da acqua, grassi, carboidrati, proteine, vitamine e minerali; e la sua alta percentuale di carboidrati è famosa soprattutto per questo, che lo rende una potentissima fonte di energia per il corpo umano. 

Questo significa che il suo consumo dovrebbe essere moderato se lo confrontiamo con altri latti che hanno più calorie, si consiglia di consumarne al massimo un quarto di tazza o mezza tazza al giorno.

Questa bevanda offre una moltitudine di benefici come superfood e contiene un’elevata quantità di nutrienti molto vari. Si possono evidenziare una serie di ragioni positive che derivano dal suo consumo, come il rafforzamento delle ossa, che porta al sollievo dall’artrite, e il miglioramento del sistema immunitario

Seppur negativo, ha un alto contenuto di grassi saturi, presentando uno dei livelli più alti in un prodotto di origine vegetale. Tuttavia, questi effetti negativi sono minimi rispetto ai vantaggi molto positivi a tua disposizione.


Come prepararlo e consumarlo

Non va necessariamente acquistato nei negozi, ci sono ricette per prepararlo da soli in casa, inoltre si preannuncia molto più sano e leggero. Quando prepari tu stesso i prodotti che intendi consumare, il risultato è solitamente molto più naturale, molto più sano e molto più nutriente; senza sostanze chimiche che generalmente aiutano a preservare il prodotto ma danneggiano il corpo umano.

Preparare questa bevanda è semplice come grattugiare la polpa del frutto, mescolandola con acqua, dolcificante a piacere (sempre facoltativo, dato che è di per sé dolce) e frullando il tutto nel frullatore fino a quando il composto non diventa molto liquido. Si consiglia di filtrarlo per ultimo, ma non è un passaggio obbligatorio.

Nel consumarlo prevale sempre il libero arbitrio, poiché esistono molte ricette dolci o salate. Può essere utilizzato anche come bevanda naturale per accompagnare il caffè, cucinarlo o berlo crudo, e anche nelle salse come sostituto della panna liquida poiché ha un contenuto di grassi altamente raccomandato.

Riso al curry con pollo e cocco

Nelle zone caraibiche e asiatiche spicca molto il consumo di riso al cocco, come ad esempio in India, ecco perché questa ricetta è una delle più acclamate in questo tipo di gastronomia, anche perché è un curry molto delicato e più leggero per chi non sopporta così tanto il piccante.

Ingredienti

  • 1 cipolla media
  • 1 spicchio d’ aglio
  • 2 fette di zenzero
  • 1 porzione di petto di pollo
  • 1 cucchiaio di curry
  • 2 cucchiai di cocco grattugiato
  • 1 bicchiere di riso
  • 1 bicchiere di latte di cocco
  • 1 cucchiaio di arachidi
  • 1 cucchiaio di uvetta (facoltativa)
  • Olio e sale qb
  • Limone (la buccia e il succo)

Tritare la cipolla, l’aglio e lo zenzero e farli rosolare nell’olio fino a quando la cipolla non sarà trasparente. Quindi aggiungere il petto di pollo tritato e far rosolare per un paio di minuti. È in questo momento che si aggiunge il curry e, successivamente, la scorza di cocco e la scorza di limone. Quindi aggiungere il succo di limone e il latte di cocco per mescolare il tutto e mescolare bene.

È in questo momento che si aggiunge il riso, l’acqua e si aspetta che bollisce, quando inizia a bollire si abbassa la fiamma e si lascia al minimo. Circa 5 minuti prima che sia pronto, si aggiungono le arachidi, in modo che non scuociano e rimangano morbide. Una volta spento il fuoco, se si vuole aggiungere l’uvetta, questo è il momento. Poi va lasciato riposare per 5 minuti e il gioco è fatto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *