Benefici delle cipolle

By | Febbraio 11, 2022
Benefici delle cipolle

Sebbene non sia altro che una normale verdura, la cipolla è l’ingrediente segreto nella maggior parte dei piatti tradizionali in tutto il mondo, conferendo ai pasti cucinati in casa un gusto incredibilmente delizioso e ricco. Dal punto di vista nutrizionale, le cipolle contengono piccole quantità di quasi tutti i nutrienti essenziali, da folati, vitamine B1, B6 e C a manganese, fosforo, ferro, rame e potassio.

Proprieta della cipolla

Le cipolle rosse contengono inoltre potenti antiossidanti chiamati antociani che proteggono dallo stress ossidativo e contribuiscono a una salute generale migliore. Anche se a volte può causare bruciore di stomaco da lieve a grave a quelli di voi con stomaci leggermente più sensibili o con condizioni digestive esistenti, specialmente se mangiata cruda, la cipolla è un ortaggio miracoloso.

È ricca di antiossidanti chiamati flavonoidi. Che ci crediate o no, la buccia esterna e marrone della cipolla ha la più alta concentrazione di quercetina, un bioflavonoide con forti proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Benefici della polpa di granchio

Quello che fanno gli antiossidanti è proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi dannosi e possono persino invertire il danno cellulare esistente. Questo è positivo perché un danno cellulare esteso provoca infiammazioni nel corpo e può favorire l’insorgenza di malattie croniche nel tempo.

Tuttavia, la maggior parte di noi evita di mangiare cipolle e anche aglio, a causa del loro odore pungente causato dai composti naturali dello zolfo. Sono questi composti che fanno sì che alcune persone che mangiano cipolle e aglio abbiano un cattivo odore. Ma i membri della famiglia Allium hanno potenti proprietà antibiotiche, altamente benefiche per la nostra salute.

Il fatto che cipolle e aglio siano lievi antibiotici naturali è ben noto e il motivo principale per cui le persone mangiano le due verdure in modo coerente durante la stagione fredda, nella speranza di combattere raffreddori, virus influenzali e altre infezioni respiratorie.

In passato, le persone preparavano il tè con bulbi di cipolla bolliti o al forno e lo bevevano per calmare la tosse, l’irritazione alla gola e accelerare il recupero. Ricordo che mia nonna mi preparava il tè con le bucce di cipolla cotte al forno perché già allora la gente sapeva che questo ortaggio poteva curare le infezioni batteriche, senza l’evidenza scientifica a sostegno.

Le cipolle aiutano a ridurre i livelli di colesterolo LDL (cattivo) e trigliceridi e persino a migliorare la funzione della membrana dei globuli rossi.

Colesterolo: consigli per un’alimentazione sana

Tutto questo le rende i migliori alleati del nostro cuore e del nostro sistema cardiovascolare. Tuttavia, i ricercatori ci consigliano che è meglio mangiare le cipolle in combinazione con altre verdure che ne potenziano le proprietà aggiungendo più nutrienti e antiossidanti alla nostra dieta.

Alcuni studi suggeriscono che la cipolla è efficace nell’aumentare la densità ossea, il che è un’ottima notizia soprattutto per le donne in menopausa. Ci sono forti prove che suggeriscono che può ridurre il rischio di fratture dell’anca nelle donne dopo l’età della menopausa, se consumata regolarmente (ogni giorno).

Allo stesso tempo, sia le cipolle crude che quelle cotte possono avere un effetto irritante sullo stomaco e innescare o peggiorare una condizione gastrointestinale esistente.

Gli effetti collaterali più comuni delle cipolle

Gli effetti collaterali più comuni del consumo di cipolle includono bruciore di stomaco, reflusso acido, gastrite e mal di stomaco generale con possibile gonfiore, dolore addominale e altri sintomi. Alcune persone potrebbero manifestare una reazione allergica alle cipolle. Nel complesso, è meglio consumare la verdura con moderazione e chi soffre di allergie, bruciore di stomaco, reflusso acido e gastrite dovrebbe semplicemente evitare di mangiare cipolle.

La cipolla è fonte di inulina, un tipo di dieta solubile con benefici sull’apparato digerente. L’inulina aiuta a regolare la digestione, ha effetti prebiotici nutrendo i batteri intestinali buoni e allevia la stitichezza. In media, ci sono circa 1,7 g di fibra alimentare per 100 g di cipolla e la verdura contiene sia fibre solubili come l’inulina che fibre insolubili. Un’assunzione raccomandata di 28 g di fibre al giorno per l’adulto medio può contribuire a benefici cardiovascolari come livelli più bassi di colesterolo totale, sollievo dalla stitichezza e perdita di peso.

Inoltre, la cipolla è un potente antinfiammatorio naturale, anche se, a quanto pare, non è forte come il suo relativo aglio. La riduzione dell’infiammazione nel corpo è stata associata a minori rischi di malattie croniche e, in generale, a una migliore salute fisica e mentale. L’ortaggio è anche famoso per le sue proprietà antitumorali: se consumate regolarmente, le cipolle forniscono importanti quantità di antiossidanti che offrono un certo livello di protezione contro lo stress ossidativo e il danno cellulare, riducendo potenzialmente i rischi di cancro.

Sebbene la maggior parte di noi lo preferisca nella sua forma a bulbo, le cipolle novelle sono altrettanto sane. Il cipollotto o lo scalogno si possono consumare crudi, affettati finemente su un pezzo di pane strofinato con qualche goccia di olio d’oliva. Sono leggermente più teneri e un po’ meno saporiti delle cipolle a bulbo, con forse un accenno di retrogusto dolce. Le cipolle si conservano meglio in luoghi freschi e asciutti e il modo migliore per conservarle è legare insieme le foglie in una sorta di corona che può essere poi appesa in un luogo fresco e asciutto.

Quante uova mangiare a settimana?

Benefici della cipolla

Si consiglia di evitare di tagliare le cipolle molto prima di utilizzarle perché tendono ad ossidarsi e a perdere le loro proprietà. Ed è un peccato perché hanno potenti proprietà antibatteriche. Se dai un’occhiata alla tabella nutrizionale sopra, vedrai quante vitamine contengono le cipolle, anche se in piccole quantità.

Noterai che la vitamina C è in cima alla lista con 7,4 mg di acido ascorbico per 100 g. Ma ricorda che la vitamina C è sensibile al calore, quindi la cottura dei bulbi farà perdere tutto il loro contenuto di vitamina C. Altre vitamine e minerali nelle cipolle includono vitamina B6, acido folico, vitamina B1, manganese, fosforo, potassio , magnesio, rame e ferro. La verdura ha molti altri fitochimici, composti naturali con effetti benefici sulla nostra salute.

6 alimenti con più vitamina C dell’arancia

Il modo migliore per godere delle meravigliose proprietà e dei benefici per la salute delle cipolle è consumarle fresche il più spesso possibile. Le cipolle crude hanno un alto contenuto di composti organici solforati presenti in natura che, secondo i ricercatori, vantano proprietà anti-proliferative, antinfiammatorie e immunostimolanti. Lo svantaggio sono gli stessi composti che danno ai bulbi il loro sapore e alcuni dei loro benefici possono farti sentire un cattivo odore.

Questo ortaggio dall’odore forte contiene anche generose quantità di quercetina altamente biodisponibile, un potente polifenolo antiossidante con impressionanti proprietà antitumorali. A differenza delle vitamine, ad esempio, la quercetina non è influenzata dal calore di cottura, il che significa che le cipolle cotte hanno tanto di questo potente antiossidante quanto quelle crude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.