10 tipi di cereali importanti per la nostra dieta

By | Novembre 17, 2021
cereali

La maggior parte dei cereali è ricca di fibre, che supportano notevolmente la salute gastrica e intestinale. Fin dall’antichità i cereali sono stati importanti nell’alimentazione umana, dove riso, frumento e mais furono i primi ad essere lavorati per produrre farina e oli.

A questo proposito, si consiglia di consumare i cereali, in quanto possono essere inclusi in e nsaladas, pane, dolci, antipasti e bevande. Questi cibi versatili non hanno solo un ottimo sapore; essi forniscono molte sostanze nutritive per il corpo.

Per questo motivo, in questo articolo ti spiegheremo nel dettaglio i diversi tipi di cereali e le loro proprietà per l’organismo umano, in modo che tu possa conoscerne i benefici e includerli nella tua dieta.

Cosa sono i cereali?

I cereali sono frutti e bacche di piante che subiscono un processo di maturazione ed essiccazione. Di solito sono frutti di cereali e che si raccolgono a spighe, che sono molto importanti nella dieta, principalmente in quella dei popoli del Mediterraneo e dei Caraibi.

Allo stesso modo, per coltivarli è necessaria un’umidità e una temperatura adeguate, in modo che i semi possano germogliare, essendo un’ottima fonte di aminoacidi, vitamine e antinfiammatori naturali. Inoltre, sono carboidrati fibrosi per l’organismo, poiché non contengono sodio o grassi polinsaturi.

Importante: uno studio in Italia sui cereali ha rivelato che si tratta di alimenti ad alto contenuto di fibre, contenenti composti bioattivi, vitamine, minerali, polifenoli e carotenoidi. Questi si trovano nel germe e nella crusca.

Quali sono i diversi tipi di cereali?

Diversi tipi di cereali vengono consumati in tutto il mondo. Questi sono usati nei dessert, nei piatti e persino nei rituali di bellezza e nella medicina naturale. Successivamente spiegheremo la sua classificazione e proprietà:

1. Raffinato

Questo è il tipo di cereale più consumato e commerciale. Si caratterizzano per portare i semi ad un processo di estrazione della crusca e del germe. Questo gli conferisce una consistenza più fine, delicata e semplice, che permette di allungare notevolmente i tempi di conservazione.

Tuttavia, il principale fattore negativo di questa classe di cereali è che i processi causano la perdita di nutrienti, sprecando quasi il 99% della sua fibra e diventando un carboidrato complesso, difficile da digerire per l’apparato digerente.

2. Integrali

Gli integrali di cereali sono i più naturali e consigliati dagli specialisti della salute, poiché non subiscono alcun processo, ma al contrario vengono trattenuti la crusca e il germe. Tendono a mantenere dura la crosta e tutta la polpa. Non sono portati a macinare o frantumare.

Nota: Un altro vantaggio di cereali integrali è che essi sono sani, gustosi e ricchi di vitamina A e CDi solito mantengono tutte le fibre, potassio, magnesio e selenio. Quindi sono utili per il sistema gastrointestinale e linfatico, in quanto sono ottimi detergenti. I più consumati di questo tipo sono l’avena, il mais e la quinoa.

3. Arricchito

cereali fortificati hanno un apporto artificiale di vitamine e minerali. Di solito non hanno fibra, poiché non viene recuperata. Sono un tipo di cereale molto commerciale e consumato in tutto il mondo. 

Da evidenziare: Da questo processo si ricava un’ampia varietà di farine, tuttavia questi alimenti solitamente producono un calo della glicemia. 

Quali sono i cereali più nutrienti?

I cereali sono naturalmente ricchi di amido, glutine, fibre e cellulosa. Questi sono nutrienti essenziali per il corretto funzionamento del corpo. Successivamente, dettagliamo i 10 tipi di cereali più nutrienti consumati in tutto il mondo: 

1. Grano

Il grano è uno dei cereali più prodotti e consumati al mondo. È la materia prima per farine e oli raffinati, integrali. Contiene un carico calorico di 339 calorie.

Dovresti sapere: questo cereale è un carboidrato fibroso con grassi saturi. Esso contiene le vitamine A, C e K. Ha anche minerali come potassio, zinco e magnesioInoltre, contiene 31 g di proteine ​​in soli 100 grammi. È ideale per le persone che soffrono di malattie mentali o demenza.

Inoltre il grano saraceno Fagopyrum esculentum ) è un tipo di cereale generalmente consumato in chicchi integrali, che aiuta a preservare vitamine e minerali; Quando invece il grano tenero subisce il processo di raffinazione della farina, perde tutte le sue sostanze nutritive.

2. Mais

Il mais è uno dei tipi di cereali con più del 69% di carboidrati nel suo contenuto. Ha il 4,4% di proteine, il 26,77% di grassi e l’80% di fibre. È anche conosciuto come mais o mais. È il cereale più prodotto al mondo e viene solitamente raccolto in spighe di vari colori che vanno dal giallo al nero.

Questo cereale è ricco di aminoacidi e amido, essendo molto versatile per preparare vari cibi. Ha anche vitamine A e B e minerali come magnesio, calcio e fosforo.

Nota: il mais regola la flora intestinale e la glicemia. Inoltre, il suo consumo previene le malattie del cuore e delle arterie. È uno dei pochi cereali che non contiene glutine.

3. Riso

Il riso è un alimento molto versatile e uno dei più consumati in America Latina e in Asia. È un cereale che viene classificato in base alla dimensione, al colore, all’aroma e alla consistenza. Ci sono 10.000 varietà e contiene un alto contenuto di amido. Di solito viene coltivato principalmente in Asia, in terreni umidi con pozze d’acqua o con irrigazione costante.

Questo è un carboidrato con niacina, tiamina e riboflavina, ha anche minerali come calcio, potassio, magnesio e fosforo. In questo senso è protagonista di un’ampia varietà di preparazioni culinarie, aiuta a migliorare la salute del sistema osseo, regola l’emoglobina nel sangue e aumenta la produzione di insulina.

Da evidenziare: il riso o riso integrale è più nutriente del riso bianco. Questo perché il primo conserva il suo guscio, dove contiene i suoi nutrienti per l’organismo; mentre il riso bianco è stato privato del suo guscio, perdendo così gran parte del suo valore nutritivo.

4. Avena

La farina d’avena è un cereale delizioso dal sapore unico e ricco di fibre, in quanto è un carboidrato complesso. È ricco di vitamine del gruppo B ed E, aminoacidi e minerali come ferro e magnesio. Possono essere consumati con il chicco spezzato o intero e di solito sono di colore grigio, giallo, nero o marrone.

D’altra parte, il contenuto di grassi e sodio è molto basso nell’avena, essendo ideale per combattere malattie come cancro, diabete, demenza e artrite. È usato per regolare la glicemia e abbassare i livelli di colesterolo cattivo. Inoltre, è un diuretico naturale perfetto per le persone con problemi di invecchiamento.

Importante: uno studio in Messico sull’avena ha stabilito che il consumo dell’intero chicco di questo cereale fornisce sostanze nutritive. Allo stesso modo, è un diuretico con un alto contenuto di proteine, fibre e ha un alto livello di minerali e vitamine che aiutano a concentrare il sangue.

5. Orzo

L’orzo è un cereale molto simile al frumento. È usato per fare varie farine, oli e di solito ha un sapore dolce, semplice e di mandorla. La sua coltivazione è semplice e in climi caldi. Inoltre, contiene vitamine A, B e C e minerali come calcio, rame, zinco e potassio.

D’altra parte, questo cereale è di diversi colori, come marrone, viola o beige. Allo stesso modo, l’orzo è ricco di aminoacidi che aumenta il rafforzamento delle articolazioni, vene e tendini.

Dovresti sapere: l’orzo è ricco di fibre e antiossidanti, che aiuta anche a migliorare l’aspetto della pelle, delle unghie e dei capelli.

6. Segale

La segale è un cereale originario dell’Iran, che si riconosce dalla famiglia del grano poiché deriva da una spiga allungata e sottile. Viene utilizzato principalmente per bevande alcoliche e farine. Viene coltivato in inverno per essere raccolto in autunno o in primavera.

Da evidenziare: in 100 grammi di segale si trovano il 21% di calorie, il 25% di carboidrati, il 30% di proteine ​​e il 50% di fibre. Ha antiossidanti, acido folico, vitamine A e B, fosforo, potassio e zinco. 

Da notare che questo cereale è ideale per alleviare i dolori ossei, prevenire la malnutrizione, aumentare la massa muscolare e le prestazioni sportive.

7. Sorgo

Il sorgo è un cereale che non è destinato al consumo umano, a meno che non venga lavorato, poiché è principalmente utilizzato per creare e produrre tutti i tipi di mangimi per animali. Di solito è di colore bianco o rosso e si caratterizza per essere un chicco forte, resistente e duro, motivo per cui viene coltivato in luoghi con terreno caldo.

Nota: il sorgo viene utilizzato per creare bevande alcoliche, in quanto non contiene glutine. In 100 grammi di sorgo invece ci sono 52 mg di calcio, 5,4 mg di ferro, 0,38 mg di tiamina, contiene anche le vitamine D ed E, che accelerano l’attività del sistema digestivo e linfatico.

8. Farro

Il Farro è un cereale come il frumento. Ha un alto contenuto di carboidrati ed è ideale per la produzione di farine, in quanto ricco di amido e zuccheri. Inoltre, contiene sodio, acqua e fibre nelle sue proprietà.

Importante: si consiglia a un adulto medio di consumare 50 grammi di farro al giorno, poiché questo cereale è un’ottima fonte di proteine che aiuta a migliorare la salute della pelle, degli occhi e delle ossa.

9. Miglio

Il miglio è uno dei cereali più antichi al mondo. Di solito viene consumato principalmente nei paesi orientali e può essere coltivato in luoghi con cambiamenti climatici, poiché è un seme forte e resistente che richiede poca acqua.

Dovresti sapere: Questo è un alimento facilmente digeribile, essendo ricco di fibre, magnesio, ferro, grassi e vitamine A e B. È l’ideale per chi soffre di problemi digestivi come stitichezza e diarrea, allo stesso modo stimola il sistema immunitario poiché fornisce energia ed è perfetto per la perdita di peso, poiché ha un effetto saziante.

10. Quinoa

La Quinoa è un delizioso cereale dalle grandi proprietà per l’organismo umano. In 100 grammi ci sono 64 mg di carboidrati, 6 mg di grassi, 7 mg di fibre, 14 mg di proteine, 45 mg di calcio e 4,6 mg di ferro, essendo un seme che può essere consumato al vapore o bollito.

Ha invece un alto contenuto di vitamine B, E e grazie alle sue fibre e agli omega 3 è un alimento che aiuta a purificare il sangue. Migliora anche la salute del sistema nervoso e previene le malattie mentali.

Da evidenziare: Uno studio sulle diete attuali nel mondo, ha rivelato che uno degli alimenti con un contenuto di fibre più elevato che migliora la qualità degli alimenti è la Quinoa, poiché migliora la memoria e previene la demenza. Inoltre, è ideale per prediabetici e diabetici, poiché controlla livelli basali di emoglobina e glucosio.

10 alimenti con più fibre

Per concludere

  • I tipi di cereali sono carboidrati facilmente digeribili dal sistema intestinale.
  • Il mais e il miglio sono i cereali più antichi mai mangiati.
  • La maggior parte dei tipi di cereali è ricca di fibre, che supportano notevolmente la salute gastrica e intestinale.
  • cereali integrali hanno una maggiore percentuale di nutrienti rispetto a quelli raffinati e arricchiti.
  • I diversi tipi di cereali possono essere utilizzati nella produzione di farine, oli, dolci, insalate e bevande alcoliche.
Avviso:

Il materiale in questo sito ha lo scopo di essere di uso informativo generale e non intende costituire un consiglio medico, una diagnosi probabile o trattamenti raccomandati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *